Gli States degli States Part 34 (Utah)

Non so quanti siano i parchi nazionali in questo stato , so di certo che questa è una delle aree che amo di più al mondo , nonostante i mormoni . Al livello sportivo , gli Utah Jazz , squadra di pallacanestro delle città di Salt Lake , stanno attraversando un periodo di transizione , qui però una volta era il regno dei leggendari Stockton & Malone e del mitico allenatore Jerry Sloan .Qui si trova il canyon che mi piace di più , il Bryce è semplicemente splendido , in tutti i periodi dell’anno , tramonti e albe da sogno , meravigliosa è anche la zona del grande lago salato , soprattutto nei pressi di Bonneville Salt Lake . Come possiamo però non ricordare , anche gli splendidi parchi di Arches , Canyonlands e Zion , oltre a Capitol Reef e al Bingham Canyon che è uno spettacolo anche se non è National park . Anche la capitale dello stato dei Mormoni è una bella cittadina moderna e pulita , in Temple Square si trova il tempio di Salt Lake , il più grande tempio al mondo della chiesa dei santi dell’ultimo giorno , nel complesso , si trovano anche una piccola chiesa e un Auditorium con una splendida acustica . Insomma uno splendido stato , qui pare abbiano inventato l’apparecchio televisivo , Robert Redford ha dato i natali al Sundance Film Festival , apprezzatissima mostra cinematografica e tanto altro ancora , mi vengono in mente due piccole realtà come Moab e Logan , splendidi esempi di comunità , strade pulite , viali alberati e grandi biblioteche …..The Beehive State vi incanterà di certo , sono più che sicuro ….Buona giornata e Buon Viaggio

Cronaca di una partenza

Sono partito , ho girato a destra , poi sono andato dritto per circa tre chilometri , alla rotonda ho preso la terza uscita , poi ancora una rotonda , seconda uscita , poi dritto per altri quattro chilometri e alla rotonda ho preso la prima uscita . Ancora dritto per poco meno di un chilometro poi seconda uscita alla rotonda , ancora dritto per seicento metri e ancora seconda uscita alla rotonda , poi dritto per un chilometro è ancora seconda uscita alla rotonda , sempre dritto sino alla prossima rotonda e poi ancora dritto sino all’ultima rotonda , salgo sul ponte , oltre il fiume , percorro la strada che curva un po’ a destra e un po’ a sinistra per circa sei chilometri , poi alla rotonda prendo la seconda uscita , dopo il semaforo mi aspetta un’altra rotonda e anche qui prendo la seconda uscita . Quante rotonde e infatti ancora una rotonda e la scelta cade sulla seconda uscita , procedo per trecento metri e al bivio giro a destra , passando il benzinaio arriviamo alla rotonda , seconda uscita e dritto per due chilometri sino alla rotonda , l’ennesima , stavolta prima uscita e dritto per circa sei chilometri , passiamo il ponte e giriamo in fondo a sinistra proseguiamo per cinque chilometri alla rotonda terza uscita , qui prendiamo dopo tre chilometri la superstrada , dopo quindici chilometri usciamo , terminal 1 , parcheggiamo , entriamo in aeroporto , colazione e giornali , così comincia un viaggio , Buona giornata e Buon Viaggio

Signals from the Planet “Agate Beach” Oregon

Siamo lungo la costa di uno stato meraviglioso come l’Oregon , qui siamo all’ingresso del piccolo trail che vi porta ai piedi dello splendido Yaquina Head , un promontorio dominato da uno splendido faro , inutile dire che qui ci si deve fermare assolutamente , Agate beach da sopra il promontorio è ancora più bella , buona giornata e Buon Viaggio

Music For Travelers “ Ghost Riders in the Sky “ The Outlaws

Un pezzo leggendario del rock americano , scritto alla fine degli anni quaranta e riproposto da tanti gruppi rock e folk d’oltreoceano , qui in una bella versione ruspante degli Outlaw , un gruppo Di southern rock della costa est degli States , tanta energia e grandi musicisti , buon pomeriggio e Buon Viaggio

Thoughts on the way

Sarebbe bella avere il tempo di fare un viaggio dove la destinazione non è prestabilita , con la possibilità di arrivare ad ogni bivio e scegliere in quel momento da che parte andare . Certo ci vorrebbe molto tempo , bisognerebbe avere a disposizione quel tempo che in realtà ci sfugge di mano e che il solo pensiero ci riporta crudelmente alla realtà , allora che fare , non resta che andare per la strada che avevano precedentemente tracciato ….Buona giornata e Buon Viaggio

Music For Travelers “long nights “ Eddie Wedder

Non so se ci sono stati film che abbiano più o meno condizionato il mio modo di essere , di certo c’è ne sono stati alcuni che ho amato parecchio , alcuni per la storia , altri per la fotografia , molti per la colonna sonora e tanti dai quali ho tratto spunti interessanti , devo dire che forse l’unico caso che mi ha influenzato parecchio è stato il lupo della steppa il mio libro preferito di Hesse , il mio libro preferito in assoluto , poi però ci sono film come questo , dove trama , fotografia e Colonna sonora sono un mix incredibilmente spumeggiante e poi c’è Eddie Wedder e già mi testo dovrebbe bastare , buona notte e Buon Viaggio

Sea Lion under the bridge

Quanti animali abbiamo visto in questo splendido viaggio , Bisonti , capre delle nevi , cervi maestosi e piccoli , ma anche leoni marini . Aspettavo il classico appuntamento con la colonia di Leoni marini del Fisherman Wharf , ma invece a metà del nostro lungo viaggio , in quella splendida località che è Astoria , in oregon , ci diamo imbattuti in una nutrita colonia , che a confronto quella di San Francisco era inesistente . Tra le altre cose , quando siamo arrivati al Pier 39 , siamo rimasti di sasso , vedendo la popolazione dei leoni marini ridotta a pochi esemplari , mentra questa di Astoria era nutrita e gioiosa , Buona giornata e Buon Viaggio