Un tuffo a Kiribati

I Mari del sud , sono un meraviglioso mondo a colori , quelli turchese delle lagune e quelli intensamente versi dei promontori o dei giardini tropicali , ma anche il caleidoscopio dei pesci che domina sotto le acque cristalline . Ci sono molti arcipelaghi in quel tratto di mare compreso tra le Hawaii e le Isole Salomone appena sopra l’Australia , ma c’è ne uno che veramente in pochi conoscono , forse veramente uno degli ultimi paradisi terrestri , Kiribati , oltre trenta atolli corallini attaccati alla Micronesia , che include tra le atre le isole della fenice , lagune spettacolari e spiagge bianche , sono il cuore di queste spettacolari isole , molte delle quali disabitate , non c’è ancora , fortunatamente un flusso turistico importante , anche se nella caotica capitale Tarawa sud , qualcosa si muove e sono pronto a scommettere che presto diverranno uno dei luoghi più esclusivi per i viaggiatori attenti , inutile dire che il mare e le immersioni sono incantevoli ,voi che ne dite ??? Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Good Morning

Chissà come era bella Palermo verso la metà del mille ottocento , quando ancora l’Italia non era neanche una nazione , il giardino inglese , nacque proprio nel 1851 , un parco cittadino , non molto grande per la verità , incastonato , tra viaDuca della verdura , via Carlo Alberto Dalla Chiesa e via libertà , in quella che una volta era la Palermo liberty assolutamente meravigliosa . Dopo anni di incuria , oggi il giardino inglese è tornato un bel luogo , un po’ come tutta Palermo una città meravigliosa , ecco per oggi lasciatemi qui , buona giornata e Buon Viaggio

Signals from the Planet “ Alberta” Canada

Sembra vicino , appena si passa il punto di frontiera e si fa dogana tra gli Stati Uniti e il Canada , tra gli Stati del Montana e l’Alberta , da questo punto di frontiera , le pianure non vi abbandoneranno per oltre tre ore di macchina , pochi , ma pochi veramente sono i piccolissimi centri che incontrerete per la strada , nessuno che possa offrirvi ristoro o un letto per dormir e , tutto questo prima di arrivare nella splendida location di Clagary , la splendida città canadese , uno città bellissima e super organizzata ….Quindi un consiglio , dormite prima di passare il confine specialmente se arrivare di sera , perché se no arriverete a Calgary stremati , soprattutto se già , avete fatto ore e ore di macchina ….Buona Giornata e Buon Viaggio

Gli States degli States Part 39 (New Mexico)

Siamo tra le Sangre di Cristo Mountains , siamo tornati nell’ovest degli Stati Uniti  , The Land of Enchantment è uno stato veramente particolare .Qui si trova un area meravigliosa denominata White Sands National Monument , a sud dello stato una bellissima area desertica di dune di sabbia bianchissima . La maggior Parte del New Mexico , specialmente fuori delle grandi città le costruzioni sono spesso in stile Adobe , un misto di argilla sabbie e paglia essiccate , con le quali sono costruiti i Pueblos , sparsi per lo stato . Proprio i Pueblos , sono i villaggi dove vivevano i nativi nelle aree del Nuovo Messico appunto e in qualche parte dell’Arizona . La Capitale dello stato , Santa Fé , è tutta o quasi  in stile Adobe , la splendida chiesa di San Francesco d’Assisi, invece è una tipica costruzione europea della fine dell’ottocento , di fianco sorge la splendida Loretto Chapel , nella quale spicca la splendida scala a chiocciola , che le suore dicono sia stata costruita da San Giuseppe . In questo stato molto arido , ci sono alcune perle e c’è da divertirsi , se siete da queste parti (tra il 5 e il 13 Ottobre quest’anno) , ad Albuquerque c’è il festival internazionale delle Mongolfiere , un vero spettacolo coloratissimo . Santa Fè merita una visita assolutamente e poi fate un salto a Taos , a nord della capitale , un piccolo , ma interessante centro . Tutta questa zona era nota come capitale mondiale della cultura New Age e ancora qualcosa si può trovare . Quasi dimenticavo , se andate a visitare Acoma Pueblo , non dimenticatevi di vedere (impossibile non farlo) anche la collina denominata : The Enchanted Mesa , insomma come avrete certo notato anche qui ,alle porte della West Coast c’è molto da fare , ed è proprio da qui che inizia lo spettacolo naturale degli States e di quell’Ovest Americano divenuto oramai leggenda …Buon Sabato e Buona Giornata

Signals from the Planet “ 101 public house “

Siamo a Sud di Seattle lungo la strepitosa e leggendaria 101 , la strada del Pacifico , quella che da Nord a Sud unisce la costa Ovest degli Stati Uniti , questo era un ristorante , era perché adesso è chiuso definitivamente . La 101 è una della strade più entusiasmanti del pianeta assolutamente , buon pomeriggio e Buon Viaggio

Gli States degli States Part 36 (Missouri)

Se state percorrendo la Route 66 in direzione sud da Chicago , allora vi stato avviando verso le distese sconfinate delle pianure del Missouri , campi di grano a perdita d’occhio e il grande fiume che vi attendono . A Nord della capitale Jefferson City , sulla sponda occidentale del grande Mississipi , sorge la piccola cittadina di Hannibal , qui c’è la casa museo di uno dei più grandi scrittori Americani del secolo scorso , Samuel Langhorne Clemens conosciuto in tutto il mondo come Mark Twain . La parte della rock Star , però la fa Saint Louis , la città del Gateway Arch e della Saint Louis Abbey , anche se spesso è riconosciuta come una delle città più pericolose del mondo (altissimo tasso di omicidi) , passeggiare lungo la sponda del grande fiume può essere affascinante , vedere i vecchio battelli a vapore e magari ricordare Huclebberry Finn , nel cuore caldo del profondo sud . Qui c’è una grande squadra di Baseball , i Saint Louis Cardinals , vincitori di ben undici titoli . Insomma nonostante il nickname : The Show-me State , il Missouri ha poco da mostrare , ma quel poco è meglio non perderlo , specialmente lungo la Route 66 , ah quasi dimenticavo , a Springfield tutto richiama il presidente Lincoln , una bella città , forse il vero fiore all’occhiello dello stato , ecco una cosa da non perdere  …..Buona Giornata e Buon Viaggio

Gli States degli States Part 35 (Alaska)

Uno degli stati più belli , una delle ultime vere frontiere del mondo , un luogo estremamente selvaggio , che ha mantenuto questo status anche nelle città , non molto grandi che punteggiano questo vasto territorio , il più grande degli Stati Uniti : L’Alaska . I paesaggi naturali di queste terre selvagge , sono incredibili e pieni di sorprese , qui statene certi , Alci , Caribou e Orsi , sono talmente frequenti che durante un viaggio on the road potreste incontrarne in numero superiore agli esseri umani , anche per questo motivo , data l’elevate possibilità di incontrare la fauna locale , che queste terre possono essere anche pericolose , le foreste e i sentieri sono moltissimi , non solo vicino agli splendidi parchi nazionali , ma anche appena fuori dai centri abitati , qui gli Orsi , tra maggio e settembre sono di casa , quindi occhi aperti e soprattutto se volete fare passeggiate , fatele seguendo sempre i sentieri segnalati , meglio sarebbe magari con una guida . The Last Frontier , non poteva avere nick diverso questo stato , offre ai visitatori una marea di possibilità per immergersi nella natura , in mare per esempio , regno del Whale Watching , non è raro incontrare Balene e Orche , ma anche qualche splendido Beluga se siete fortunati , i boschi come detto sono pieni di grossi animali , tra i quali spiccano i Gryzzly , poi si può volare sugli splendidi ghiacciai come il Columbia o il Matanuska , giusto per citarne un paio . Bellissima l’escursione sull’isola di Kodiak , dove si possono ammirare alcuni reperti dei Nativi e soprattutto nelle splendide foreste il gigantesco Orso Kodiak . I parchi nazionali di Denali e Katmai sono indiscutibilmente dei gioielli , amati dagli scalatori di tutto il mondo (specialmente il Denali ) per le ripide pareti , ma belli da visitare anche per i viaggiatori meno spregiudicati , nello splendido scanario delle cascate , nello splendido Katmai , potreste vedere i grossi Gryzzly , mentre pescano il loro piatto preferito , il salmone . Insomma l’Alaska è indubbiamente uno dei viaggi migliori che si possano fare , magari partendo da Seattle come da tempo studiamo noi  . Anchorage , la capitale , ma anche Juneau , la piccola Homer  e Faibanks , sono centri attrezzati e molto carini , se fate escursioni megli approvvigionarsi del necessario prima di partire …. Buona giornata e Buon Viaggio