Il Ponte Vecchio di Bobbio

Ci facciamo spesso affascinare dai ponti in acciaio e cemento delle grandi città del mondo , quando poi noi abbiamo delle perle vicino a casa che gli altri si sognano, detto dal sottoscritto che è considerato e si considera esterofilo è tutto dire . il Ponte Romano di Bobbio , splendida località del piacentino , e stato costruito certamente in epoca romana , anche se quello esistente è datato VII sec Dc . Ci sono molte leggende legate a questa splendida struttura , che viene chiamata anche Ponte del Diavolo o Ponte Gobbo , una di queste racconta proprio di un accordo tra San Colombano e il Diavolo , con quest’ultimo che si impegnò con il santo uomo alla costruzione del ponte in una sola notte , in cambio di qualche anima mortale … tra le altre cose qui si mangia bene in tutta la zona e il paese è un bel borgo medievale da visitare assolutamente ….Buona Giornata e Buon Viaggio

Music For Travelers ” Cherokee” Europe

L’album , il più famoso del gruppo Svedese , siamo verso la fine degli anni ottanta , la musica iniziava già a cambiare , gli Europe , capitanati dal bellissimo cantante Joey Tempest , facevano centro con un album molto commerciale , con qualche buona traccia , questa è quella che mi piaceva di più e quella che ogni tanto ascolto ancora oggi , buona serata e Buon Viaggio

Books for Travelers ” I diari dell’apocalisse ” J.London

 

Che splendido libro questo di London , conosciuto ai più per zanna bianca , ma che in questo “I diari dell’apocalisse”ci racconta delle splendide storie che ci raccontano la fobia degli americani per alcune civiltà , che parlano di anarchia , di solidarietà e di politica nel senso più alto del termine , ve lo avevo già proposto in tempi non sospetti , ma oggi mi sembra che sia una lettura interessante e quanto più attuale .

Un viaggio sempre in viaggio che vi consiglio come se fossi un libraio , quindi Buona notte e Buon Viaggio

Che Guevara “Tu y Todos”

Come promesso qualche tempo fa , oggi  in compagnia della mia migliore amica , mia moglie , mi sono recato a vedere la mostra sul “Che” alla fabbrica del Vapore a Milano . Partiamo dal fatto che per qualche generazione la figura del medico Argentino è stata più che un icona , la mostra Ty y Todos si prefigge l’obiettivo di rendere la figura del Che all’uomo Guevara , anche se rimane impossibile per quello che ha rappresentato . La mostra è articolata in tre parti , la prima parte , nella prima sala è a parer mio la più bella e ripercorre l’infanzia e l’adolescenza di Ernesto , sino alle prime fasi dell’università , ci sono tre libri da sfogliare interattivi , che sono carichi di patos e emozionanti . La seconda parte ripercorre per intero gli ultimi dieci anni della vita del Che sino alla cattura in Bolivia nell’ottobre del 1967 . la terza al piano superiore della mostra con delle gigantografie e le foto che hanno immortalato il mito Che Guevara , tra le quali la famosa foto di Peter Korda , quella che ha reso un mito quest’uomo …..se siete a Milano vale veramente la pena Buon Viaggio

Halloween Pumpkin 

Sapete perché  la zucca è il simbolo di Halloween ? 

La festa ha origini Irlandesi e solamente dalla metà dell’Ottocento che la zucca ha sostituito la rapa , esclusivamente perché gli Irlandesi che si trasferivano di continuo in America , non trovavano rape delle stesse dimensioni del loro paese , quindi adottarono la zucca come simbolo per la festa del 31 di Ottobre ,

Cupole rosse all’orizzonte 

Questo è il convento di San Giovanni degli Eremiti in quel di Palermo , insieme al Duomo di Milano formano la coppia di luoghi di culto preferiti dal sottoscritto , non che io sia un credente anzi ,ma amo quando sono in giro per il mondo , cercare chiese , magari meno conosciute  e sottovalutate , mi piace ammirare l’opera dell’uomo e ciò che è riuscito a fare con mezzi inesistenti se paragonati a quelli di oggi. Questa chiesa de XII sec. ci ricorda il periodo della dominazione Araba in terra di Sicilia si trova nel centro storico vicino a palazzo dei Normanni , quelle cupole rosse mi ricordano tante cose …Buon Viaggio 

Sign from the world “Oregon Trail”

Uno dei sentieri “storici” del vecchio West , dalle praterie de Missouri sino alle coste dell Oregon , come si vede dalla foto , le carovane migravano appunto dalle praterie del Missouri , specialmente a metà del ottocento , oggi è ancora una pista , ma molto meno battuta , gli anni cambiano e le migrazioni negli States si sono fermate da un pezzo 😀😀😀😀