Tra le foreste delle Rockies

Uno dei luoghi più belli del parco nazionale di YoHo , siamo sulle montagne rocciose , non lontani dallo splendido scenario di Emerald Lake , in questa zona c’è la più altra concentrazione di parchi nazionali del Canada , ma credo del pianeta . Non vi nascondo che in questo momento non mi dispiacerebbe affatto essere qui , Natural Bridge è veramente tanta tanta roba come dicono gli F205 . Dovreste tutti farci un pensierino , non ve ne pentireste, assolutamente e se poi vi dovesse servire una guida … eccomi sono qui ..Buona Giornata e Buon Viaggio

Curiosity Killed The Cat “The Green power “

Molti studiosi dicono che il colore verde , specialmente quello dei prati e delle foreste , sia un tocca sana contro lo stress , io non sono uno studioso , o meglio nel mio piccolo cerco di studiarmi e devo essere sincero , il verde mi mette allegria , mi da quel senso di tranquillità che mi stampa un sorriso sulle labbra che poi ci mette tempo a svanire . Certo qui siamo nello splendido scenario del Waterton National Park , la parte Canadese de Glacier , l’unico parco nazionale che in realtà e internazionale , perché è tra Stati Uniti e Canada , il verde in questa foto domina , acque color smeraldo è splendida foresta dei pini verdissima . Concordate quindi con me , il verde è un colore che aiuta a rilassarsi ?

Landscape con la L maiuscola

Un paesaggio meraviglioso quello appena sotto il Columbia Icefield , tra gli Stati Canadesi delle montagne rocciose , British Columbia e Alberta . Seppur si stiano ritirando , i ghiacciai che arrivavano fino a qualche decennio fa , quasi sino a valle , rimangono uno spettacolo incredibile . Si può arrivare sino al cuore del ghiacciaio , con delle escursioni che partono da Lake Louise o da Jasper . Rimarrete a bocca aperta anche solo guardandovi attorno , perché in alcuni punti vi sembrerà di essere sulla luna e non sulla terra , intanto le temperature molto fresche di quelle zone sono un ricordo piacevole . Buona giornata e Buon Viaggio

IMG_0092

Una Brutta faccenda : Il Giorno della memoria dei Sioux

Nel 1876 oggi , i bianchi statunitensi dichiararono guerra ai Sioux , diedero un accelerata a quello che è uno dei genocidi della storia dell’uomo . La memoria di quella gente , dei capi indiani come Toro Seduto e Nuvola Rossa , del settimo cavalleggeri che si macchiò dell’eccidio di Wounded Knee , raccontato splendidamente nel libro di D. Brown , la storia di un Nord America che non c’è più e non è per niente una bella cosa . Ci sono luoghi della memoria o semplicemente luoghi sacri in tutto il continente Nord Americano , ovunque , in Canada e Negli Stati Uniti si trovano luoghi di una spiritualità incredibile , qui siamo a Vancouver , all’interno di Stanley Park , alcuni di questi totem sono copie dell’originale , ma tutti riprendono i colori e le forme delle tribù che abitavano queste zone , prima dell’arrivo dei bianchi …Buona notte e Buon Viaggio

IMG_0044

Halloween is coming 2

Finalmente sono riuscito a trovare le Clips girate all’interno di un posto meraviglioso …chissà come sarà contenta Paola di vedere quello che nei negozi specializzati, negli States , si può trovare . Buon divertimento , o quasi , buona giornata e Buon Viaggio

Il Tè delle cinque a Victoria BC

Non vi sorprenderà sapere che nella splendida cornice di Inner Harbour , il bellissimo porticciolo della splendida città di Victoria , si possa degustare un the come nella più rigorosa tradizione britannica . All’interno dello splendido Fairmont Hotel , c’è una sala da tea che vi permetterà di bere un tè come se foste a Londra , il tè delle cinque è una tradizione , la miscela del te è segreta , ma i biscotti e le marmellate sono delle leccornie alle quali non saprete resistere . Questa è una delle tante chicca di questa cittadina molto British , anche se siamo sull’isola di Vancouver nel Columbia Britannica o forse propio perché siamo nella Columbia Britannica ….Buon Inizio di settimana e Buon Viaggio

 

Signals from the Planet “ Alberta” Canada

Sembra vicino , appena si passa il punto di frontiera e si fa dogana tra gli Stati Uniti e il Canada , tra gli Stati del Montana e l’Alberta , da questo punto di frontiera , le pianure non vi abbandoneranno per oltre tre ore di macchina , pochi , ma pochi veramente sono i piccolissimi centri che incontrerete per la strada , nessuno che possa offrirvi ristoro o un letto per dormir e , tutto questo prima di arrivare nella splendida location di Clagary , la splendida città canadese , uno città bellissima e super organizzata ….Quindi un consiglio , dormite prima di passare il confine specialmente se arrivare di sera , perché se no arriverete a Calgary stremati , soprattutto se già , avete fatto ore e ore di macchina ….Buona Giornata e Buon Viaggio