Most Expensive City

Leggendo un Articolo di qualche giorno fà , mi sono chiesto come mai , alcune informazioni o classifiche dipendano da chi le scrive . Avevo letto che Milano , è una delle città più care del mondo , in termini di prezzo al metro quadro , spesa per ristorannti e per affitti , poi oggi leggo un altro articolo , dal titolo ” Le dieci città più care del mondo” , tra le dieci città citate , Milano non esiste , le dieci città le cito a memoria sono Londra , New York ,Hong Kong , Dubai ,Singapore ;San Francisco ,Sidney ,Ginevra , Zurigo e Mosca , poi per curiosità , come sempre inizio a spulciare articoli similli in rete , e scopro tra gli altri un articolo sulle dieci città più care del 2016 , un articole dell’economist , quindi abbastanza attendibile oserei dire , il 60% delle città nominate nell’articolo precedente sono le stesse , ma l’econimist cita per esempio San Francisco al 34° posto alla pari di Roma , mentre Milano sarebbe al 24° ,che dire , le fonti sono importanti , ma la confusione regna sovrana …..Sappiate comunque , che si può spendere poco anche nelle città più care , basta lavorarci un pò…..Buon Viaggio e Buona Domenica

Aeroporto come casa

Il viaggio , quello vero inizia quasi sempre nei locali patinati di queste cittadelle Artificiali , e diciamocela tutta , l’atmosfera dell’aeroporto è meravigliosa .

Ci sono varie Riviste del settore , che ogni anno si prodigano a stilare le classifiche in termini di qualità dei servizi proposti , della sicurezza degli arredi eccetera , ormai lo standard internazionale degli Aeroporti , vere e proprie città al coperto , è di assoluto livello quasi ovunque , le città più importanti al mond sono tutte dotate di grandi e ultramoderni aeroporti . grandissime aree Duty free , dove potrete comprare veramente tutto ciò che volete , anche se i prezzi non sempre sono alla portata di tutti ( il Lusso costa) , aree massaggi , punti di ristoro , in alcuni anche grandi ristoranti , rivendita di giornali , di gadget della città , grandi firme dell’abbigliamento internazionale , poche aree fumatori (vere e proprie prigioni per chi fuma) , negozi insomma che vendono di tutto per chiunque e di qualsiasi età , dei luoghi dove ormai ci si potrebbe tranquillamente vivere come in ” The Terminal” il film con Tom Hanks di qualche anno fà…….qui di seguito ve ne menzioniamo dieci , ma non in ordine di classifica , ma di certo tra i più belli e trafficati di tutto il mondo , come noterete solo uno Nord Americano , Vancouver che pur essendo tra i più piccoli è un vero gioiello . Gli Americano sarebbero primi per il traffico , Gli Aeroporti Italiani ………..lasciamo stare , se no poi dite che sono troppo esterofilo , io ne ho visti sette e voi ??? quindi Buon Viaggio .

London Heathrow

Vancouver International

Zurigo Kolten

Pechino Capital

Tokyo Honeda

Amsterdam Schipol

Hong Kong Chek Lap Kok

Monaco di Baviera Franz Josef Strauss

Seul Incheon

Singapore Changi

Questo slideshow richiede JavaScript.

From Las Vegas to Las Vegas ricapitolando

Spero vi sia piaciuto il nostro primo “On The Road , per ricapitolare , e dare alcuni suggerimenti e soprattutto capire quanto costa un viaggio del genere .Se fate tutto da voi potreste risparmiare sino al 50% , tenendo conto che il volo se prenotato qualche mese prima ci fà risparmiare molto , il periodo è un altro fattore , quando da noi è alta stagione , i prezzi lievitano , quindi il consiglio che posso darvi è , se ne avete appunto la possibilità , è quello di fare il viaggio tra aprile  e maggio , vi godreste la California come meglio non potreste , niente code , prezzi più bassi negli alberghi o nei motel ,voli più economici e soprattutto eviterete le torride temperature della stagione estiva .Quindi il per un volo diretto su Las Vegas si possono spendere a fine aprile intorno ai 650/700 round trip , ma se cercate bene ,potreste trovare anche intorno ai 500 euro. una vettura  per 7/8 giorni , 250 /300 euro  con le assicurazioni incluse , tenendo conto che a las Vegas è giusto spendere un pò di più per gli Hotels , e Los Angeles e San Francisco sono care (a meno che non prenotiate prima ) , stimiamo una spesa di circa 1200 euro per 8 notti , se volete potreste spendere molto meno , i Motels sono molto puliti , funzionali e molto meno cari (consigliatissimi per la parte on the road) . mettiamo una spesa di 1000 (per i pranzi e le cene) e circa 450 euro tra benzina e l’entrata ai parchi (compresi i parcheggi) potreste cavarvela con circa 3500/4000 a coppia tutto incluso (tranne le migliaia di euro che spenderete negli outlets ) , potreste trovare a molto meno , se vi piace viaggiare in pulman , e soprattutto con viaggi organizzati , ma viaggiare in libertà non ha prezzo ……see you next timedsc_0834

 

 

 

 

 

Da Las Vegas a Las Vegas sognando la California Part 1

Proviamo ad abbozzare un viaggio , anzi il viaggio On the Road per eccellenza , California e Nevada o Nevada e California , visto che partiamo e arriviamo a Las Vegas . Arriviamo a Las Vegas semplicemente perchè logisticamente è più semplice raggiungere sia  la società di Noleggio per auto/Camper/moto , e perchè altresi semplice rggiungere l’eventuale Hotel , visto che il McCarran , l’aereoporto internazionale di las Vegas dista non più di dieci minuti dal Las Vegas Boulevard , il cuore pulsante della città .

  • dsc_0858Day 1

    Partenza dall’ Italia , ricordatevi di compilare l’Esta il visto elettronico per gli States , una volta arrivati a Destinazione , usciti dall’aereoporto , prendete il Bus che gratuitamente vi porterà al Terminal dell’Autonoleggio , un vero e prorpio terminal dove sono state inserite tutte le maggiori società , tra le quali Alamo , Avis Hertz etc. una volta disbrigate le formalità e ritirata l’auto , in qualche minuto siete sul Las Vegas Boulevard , il famosissimo “Strip” , i maggiori Hotels sono lungo questo lunghissimo e larghissimo Viale , tra le altre cose , quasi tutti i principali Hotels sono ben Segnalati e comunque visibili .Consiglio di prenotare la prima notte direttamente dall’Italia , in modo tale che al vostro arrivo , parcheggiate , check-in e subito in camera , grandi suites a prezzi decisamente bassi , per il livello delle camere , anche perchè , come spesso capita , i soldi li lascerete nei casinò o nelle boutique all’interno degli Hotels . Secondo consiglio per la cena , se non avete voglia di perdere troppo tempo , e volete mangiare discretamente senza spendere molto , potreste optare per un bella cena a Buffet (proposti in quasi tutti gli Hotels) , oppure scegliere qualche locale Tex/Mex , carne e Jumbo Fajitas con una buona birra s prezzi discreti . se invece non avete problemi di soldi o semplicemente avete stabilito un budget elevato anche per il cibo allora , perdetevi tra gli oltre 1500 ristoranti di Vegas , quasi il 30% Italiani  , per il dopo cena optate per una passeggiata in giro per gli spettacoli all’aperto proposti dai grandi Casinò , la battaglia dei Galeoni al Treasure Island , l’eruzione del Vulcano  al Mirage,  gli splendidi giochi d’acqua del Bellagio , oppure una bellissima passeggiata tra i casino di Freemont Experince , il centro della Vecchia Las Vegas , famosa negli anni 70 e che oggi è stata coperta per un bel tratto da una struttura in metallo , sulla quale copertura vengono proiettate immagine e musica a palla. Tra le svariate possibilità del dopo cena ci sono anche gli spettacoli fissi , nei teatri degli Hotels , concerti e tanto altro ancota , se è la prima volta che siete nella città del gioco , allora qualche puntatina alle centinaia di migliaia di sslots machine è un “Must” . Per gli amanti dello shopping a buon prezzo vi segnalo due Outlet , uno poco fuori dal Las Vegas Boulevard , e l’altro a circa 60 km in direzione Los Angeles (quello di Las vegas è tra i miei preferiti.

img_2341

  • Day 2

    Lasciamo Las Vegas dopo una buona colazione , in direzione Nord lungo la 95 , ad un certo punto , svoltato sulla 373 sino a Death Valley Junction , dove prendere la 190 Nord , che ci porterà all’interno della famosa e famigerata “Valle della Morte” , il luogo più infuocato e con il punto più basso di tutto il continente Americano .In questo deserto possiamo passare una giornata intensa tra rocce di arenaria , laghi salati e dune di Sabbia . Proseguendo per qualche chilometro verso Nord , troverete il famoso Zabrinsky Point forse il luogo più bello di tutto il parco, Breve Salita intensa , ma spettacolo assicurato , se riuscite ad essere qui all’alba i colori delle rocce vi faranno innamorare , come fecero innamorare Michelangelo Antonioni , che qui girò il film “Zabrinsky Point” .Arrivati  a Furnace Creek , fate un piccolo “step back ” e prendete la Badwater Road in direzione sud , e non perdetevi il Badwater Basin (circa 85 metri sotto il livello del mare ) , qui troverete anche il Devil’s Course , una distesa di Sale (occhiali da sole d’obbligo ) con delle buche , simile ad un green di Golf , ma White. Risalendo dalla 190 poco prima di Stowepipe Wells , troverete le splendide dune di Sabbia di Mesquite Flat , bellissime , non hanno un percorso predefinito , ma potete arrivarci molto vicino , il mio luogo preferito all’interno della Valle . Da qui potete uscire in direzione Bakersfield , un centro abbastanza grande , dove troverete hotels e ristoranti per passare una serata a rivedere nella vostra mente lo spettacolo naturale . Primo consiglio , qui siete molto vicini all’Area 51 , in alcuni punti potreste lambire i suoi confini , ma nulla di più , e sopratutto fate scorta d’acqua , qui le temprature in piena estate sfiorano i 50 gradi.

282

 

  • Day 3

Partenza di buon ora , percorrendo la 65 direzione nord verso Visalia , arriverete al Sequoia National Park , che insieme al King’s Canyon  formano questo parco quasi interamente dedicato agli alberi più alti e longevi del Mondo , qui troverete alberi millenari alti oltre gli ottanta metri , il più famoso è il Generale Sherman , che gode oggi di un percorso privilegiato attraverso il Congress Trail , oppure percorrendo la Generals Highway incontrerete prima la Giant Forest e poi il parcheggio per le auto , che vi porterà al Generale Shermann  , lungo la 198 si arriva a Moro Rock , da dove si gpde un panorama a 360 gradi su tutto il parco , proseguendo sulla 198 troverete Tunnel Log , dove passerete attraverso una Sequoia Caduta(la foto di rito è d’obbligo) . Il Genarale Grant lo trovate vicino al Cedar Groove , con un bellissimo trail in mezzo ai boschi di Sequoie , non è difficile scorgere qualche Aquila , specialmente se siete abituati ad alzarvi di buon ora , in tutto il parco , scoiattoli di ogni tipi e colore vi terranno compagnia.Primo consiglio , se riuscite e ne avete voglia , imboccate a piedi qualche sentiero , tutti ben segnalati , donano pace agli occhi e all’anima , specialmente il silenzio che regni tra gli alberi , se non avete prenotato , potete dormire o a Visalia o a Tulare o nei paesi della zona .

img711

 

Day 4

Ormai ci siamo abituati al fuso orario , quindi sveglia di Buon Ora , abbiamo una giornata piena da passare a Yosemite , uno dei parchi meno sponsorizzati e forse anche meno quotati ingiustamente , forse perchè paragonato a Yellowstone , ma ha caratteristiche diverse e molte cose da vedere , la foto che vedete qui è El Capitan , un monolito in granito , il più grande del Nord America , la strada principale del parco lo costeggia , quindi lo potrete vdere da più angolazioni , qui la natura incontaminata , la fà da padrone , cervi , daini e altri animali sono di casa , il rispetto è d’obbligo , quindi , quando siete in auto andate piano e rispettate i limiti e quando siete a piedi tra i sentieri del parco , osservate in silenzio , ne godrete più voi che la natura che vi circonda.Vicino al Visitor centre c’è il bellissimo Glacier point , un punto panoramico ricco di leggende straordinarie , accessibile sia a piedi che arrivando in macchina al Trailhead Parking . tra le cose da vedere non perdetevi le Yosemite Falls e il Mist Trail , che vi portarà al di sopra delle Vernall Falls , uno spettacolo mozzafiato vi apsetta in cima , Il percorso è abbastanza agevole anche per i bambini , ma qui in America vderete gente con i tacchi a spillo sulle rocce , quasi uno spettacolo nello spettacolo. Verso sera si riparte , in direzione San Francisco , qui conviene aver prenotato per tempo , la città è abbastanza cara , ma potete dormire anche nelle sue vicinanze a prezzi modici , catene come Best Western , Ramada , Motel 6 ,solo per fare alcuni nomi sono ovunque e vi permetteranno di risparmiare . Primo Consiglio , qui le salite e le discese sono talvolta decise , quindi attenzione a non far riscaldare troppo i freni , utilizzate le marce appropriate (le macchine a noleggio sono quasi tutte con il cambio automatico) . Siate sempre riforniti di acqua da bere , perchè la fatica a volte non si sente , ma quando si cammina sempre meglio avere un pò di benzina per il corpo , meglio tenersi idratati.

 

 

Il sogno Americano continuerà…….

Ogni tanto qualcuno mi chiede : “ma vai sempre negli Stati Uniti ? ” , a parte che non è cpsì , ma diciamo che qui di sotto anche se non si vede bene , c’è la mappa degli stati visitati da me negli anni e nei miei viaggi , tenendo conto che il mio ultimo viaggio “On the Road” risale al Giugno del 2013 , Stati uniti Nord Occidentali e Canada , e che il mio ultimo in suolo americano è stato a Sttembre 2015 per qualche giorno di spensieratezza a New York , come si evince dalla cartine , quelli in grigio sono tutti gli Stati che non ho visitato , quindi , c’è ancora molto da fare . ma se volete per quelli in viola posso esservi d’aiuto per itinerati ed altro

 

 

f_b1d46e7e39

Consigli di Viaggio Visa for China

In questi giorni , dopo aver prenotato con un pò di anticipo il nostro viaggio a Shanghai , ci rechiamo presso un ufficio competente per le pratiche del visto . Intanto panico , allorchè arriviamo dove avevamo fatto il visto la volta precedente per Pechino , e scopriamo che l’ufficio non esiste più , al suo posto c’è un negozio di qualcosa che al momento non mi sovvine, quindi ci mettiamo a cercare sulla rete e finalmente lo troviamo , lo stesso si è spostato in altra zona , poco male.Arriviamo carichi ed entusiasti , ma scopriamo che in realtà avendo nel frattempo una bimba di due anni e mezzo , ci sono alcuni documenti che prima non erano chiaramente necessari , ma tutta la nostra documentazione risulterà incompleta , in due anni anzichè semplificare  le pratiche per un visto semplice , sono state complicate e di molto , di seguito vi segnalo , anche se probabilmente lo sapete già i documenti necessari per ottenere un visto turistico per la Cina Continentale.

  1. Passaporto con validità residua superiore a 6 mesi
  2. Fotocopia della prima pagina del passaporto(quella dove è presenta la foto con le generalità)
  3. Nr 3 Fototessera con sfondo bianco
  4. Informativa Privacy (scaricabile Online al sito http://www.visaforchina.org)
  5. Modulo richiesta visto 4 pagine , da compilare preferibilmente online(sito http://www.visaforchina.org)
  6. Prenotazione del volo di andata ritorni
  7. prenotazione Alberghiera
  8. In presenza di un minore che viaggia con voi , oltre alle sopracitate voci , è necessario un estratto di nascita da legalizzare in prefettura.

 

Consigli di viaggio :Mangiare all’estero

Sfatiamo alcuni luoghi comuni sul cibo all’estero , ci sono quelli che sono integralisti o in un senso o nell’altro , cioè ,” io all’estero solo cibi locali perchè non voglio mangiare Italiano e voglio provare cose nuove” ” Io all’estero cerco sempre un italiano perchè la cucina degli altri paesei non mi piace” , i gusti son gusti per carità , ma nell’era della globalizzazione , ma anche prima si può mangiare qualsiasi cosa e bene quasi ovunque nel mondo . Questa foto che ho pubblicato è di un ristorante a Toronto , del quale non faccio il nome , ma che in privato potrete chiedermi , nel quale abbiamo mangiato un risotto agli asparagi mantecato in una forma di grane , che in tanti ristoranti italiani non troviamo di così buona qualità. Io sono sempre per la ragionevolezza , è dopo tanti anni di viaggi , se non ho idee (quasi impossibile) , mi affido alle guide , che se buone possono farvi scoprire semplicemente Templi di arte culinaria , in posti che neanche lontanamente immaginavate prima , di contro all’estero non tutti i ristoranti italiani sono di buon livello, ma anche le cucine locali possono essere delle sorprese .Quindi non siate rigidi , e apritevi a nuove esperienze , io vi confesso , che , per esempio , la pasta alla carbonara la mangio solo a casa fatta dal mio Pà , e in Italia al ristorante non la ordino neanche se mi fido del cuoco , però c’è un ristorante all’estero , dove la mangio ogni volta che ci vafo ……..

 

 

 

dsc_0239

Viaggi

Sono ancora molto indeciso , non sono ancora convinto di pubblicare in questa categoria Viaggi Fly & Drive oppure raccontare i miei viaggi . Avevo , ho delle idee che , però in questo momento sembrano sfuggenti e quindi poco convincenti , di certo qualcosa combineremo anche perchè siamo ancora in fase di sperimentazione , ci siamo dati come obiettivo la fine del mese di Febbraio .La Prima idea appunto è quella di produrre dei viaggi, esclusivamente on the road , con consigli prezzi dei voli , hotel e tappe , un vero e propio itinerario di viaggio con relativo Budget. La seconda , che mi convince meno , è quella di raccontare tutti i miei viaggi , con anedoti , posti visitati e altro , ma questa seconda possibilità mi convince poco……