Scandinavian Tour Part 2

Nel Lungo viaggio in macchina che ci ha portato da Capo Nord alla Finlandia , sino in Lapponia e alla sua capitale Rovaniemi , abbiamo incontrato moltissime Renne , un po ovunque , per strada , nei verdissimi prati e tra le case . Rovaniemi è riconosciuta in tutto il mondo come la casa di Babbo Natale , qui Santa Claus , ha il suo ufficio , la sua casa , riceve grandi e piccini e in un villaggio enorme ancora in divenire entusiasma tutti , l’atmosfera che si respira qui in inverno deve essere veramente speciale , anche se affollatissimo , il Santa Claus Village con la neve e le luci accese ovunque è certo una meraviglia da non perdere . Rovaniemi è andata distrutta durante la seconda guerra mondiale, ma oggi è una cittadina moderna , presa d’assalto da viaggiatori di tutto il mondo specialmente durante l’inverno , qui tra le splendide foreste vivono orsi , alci , cervi e lupi , si possono fare splendide escursioni semplicemente per avvistarli o semplicemente per andare a vedere l’aurora Boreale , uno dei fenomeni più affascinanti che ogni anni , in alcune parti del Nord del mondo catturano lo sguardo di milioni di persone , il periodo migliore per vederla , va da fine Novembre agli inizi di Marzo . Noi abbiamo goduto della tranquillità di un periodo di bassa stagione , quindi anche se nel villaggio c’erano molti ospiti , non ce ne siamo accorti , abbiamo fatto belle passeggiate nei boschi e nelle foreste limitrofe e ci siamo deliziati con qualche Sauna , che qui in Finlandia è un po come per noi avere il bidet . Insomma un grande paese , con una densità di popolazione tra le più basse al mondo , con un clima freddo e lunghe notti invernali al buio , ma questo paese merita un’altra visita , un altro viaggio……Buona giornata e Buon Viaggio

Scandinavian Tour Part 1

Quanto è bello il Nord Europa lo abbiamo già detto più volte , quindi mi limito a darvi qualche informazione di quanto abbiamo visto . La Norvegia , partiamo da qui , anche perché è stato il primo paese che abbiamo attraversato , anzi ne abbiamo seguito il perimetro in mezzo ai fiordi sino a capo Nord , un paese molto ricco , si vede non solo dagli splendidi e piccoli paesini che si incontrano lungo questo tragitto tortuoso e faticoso , ma anche nelle belle , organizzate e pulitissime città . Partiamo dal presupposto che questo paese , che viveva di pesca e turismo , da quando ha trovato un ricchissimo giacimento petrolifero , ha cambiato completamente rotta , anche se i villaggi di pescatori e l’allevamento di bestiame rimangono tra le attività principali . In Norvegia abbiamo incontrato moltissime auto elettriche , molte Tesla (ne abbiamo viste più che negli Stati Uniti) , forse perché dal 2025 saranno bandite tutte le auto a combustibili fossili . Come ho già raccontato , non abbiamo trovato deiezioni canine in nessuno luogo , nemmeno nelle città , tutto ci è sembrato molto pulito e ordinato , i Norvegesi non saranno il popolo più simpatico del mondo , ma sono di certo tra i più evoluti ed educati . La Norvegia è mediamente cara , anche per chi è abituato ai prezzi di Milano , ma gli Hotels sono nella media , cosi come i ristoranti , si paga con un sistema completamente automatico (telecamere che registrano la targa ) , autostrade che per il momento sono quasi tutte a una corsie senza separazione del senso di marcia , ma stanno costruendo e soprattutto lavorando moltissimo , quindi tra qualche hanno avranno una rete stradale di primo livello . La metà preferita di tutto il viaggio . per me è stata Trondheim , la città dove gioca il Rosenborg , per i calciofili più incalliti , mentre per mia moglie e mia figlia è stata Tromso , la città sopra il circolo polare artico . Alla domanda : consiglieresti la Norvegia ? SI certamente , magari con più tempo e anche in camper o perché no , in bicicletta ….Buona giornata e Buon Viaggio

 

 

Ultima Tappa

Finalmente , dopo qualche migliaio di chilometri nel bel mezzo del continente Nord Americano , giungiamo alla nostra ultima tappa . Ci eravamo lasciati a San Francisco , in quella incantevole città sulla baia , che ci riserverà meravigliose giornata , che è già quasi l’ora di ripartire , ma prima ancora qualche giorno da passare sulla costa della California e LA come tappa finale prima di tornare in Italia , vi ho raccontato in qualche articolo un viaggio che , in modo diverso ho già fatto molte , moltissime volte , ma questo lo dobbiamo ancora fare , ormai mancano meno di novanta giorni . Tornando alla nostra ultima tappa , spero di riuscire ad andare a Monterey , perchè vorrei acquistare qualche cimelio relativo al festival del 1967 (il precursore di tutti i festival Rock) e poi Los Angeles , la città più controversa di tutti gli Stati Uniti (mio parere personalissimo) , l’unica città dove il centro è poco frequentato dai viaggiatori di tutto il mondo , qui si sta bene , molto bene sul mare , da Santa Monica a Venice Beach , da Malibù da una parte a Manhattan Beach dall’altra , un giretto a Beverly Hills e magari una puntatina a Disneyland per portare la nostra piccolina e per finire Hollywood , che nonostante tutto rimane un mito . Una Volta tornati , dopo aver vissuto ancora per qualche giorno l’atmosfera del viaggio , le foto , i ricordi , ci terranno compagnia sino al prossimo viaggio , non molto distante , grazie per avermi accompagnato , spero lo facciate anche “Live” …..buona giornata e Buon Viaggio

Penultima Tappa -100

Ci siamo lasciati alle spalle lo splendido stato dell’Oregon , per scendere in California , in quanti hanno sognato insieme ai The Mamas & The Papas un viaggio in questo splendido stato dell’Ovest Americano ? in molti direi , qui prima di arrivare a San Francisco , bisogna godersi tutta la foresta del Reedwoods National Park e la sua splendida strada che lo attraversa , la superba Avenue of the Giants , ne avevamo parlato in un articolo precedente . La California del nord , ha molte delle sue spettacolari location sulla costa , lungo le mitiche strade costiere come la Us 101  , come la spiaggia di Bowling ball a Mendocino , a nord est della capitale dello stato , la verdissima Sacramento . Qui insomma si respirerà aria di “Surfin Usa ” per dirla con i Beach Boys , la destinazione è la città che amo di più al mondo , quella San Francisco che ha visto nascere i movimenti studenteschi alla  Berkeley University , la città della baia , le colline incredibili , tutti quei sali e scendi pazzeschi , il golden gate e tanto , ma tanto altro ancora ….Buona giornata e Buon Viaggio

 

Settima tappa , su e giù tra le strade della Oregon Coast

Ci eravamo lasciati sulla Olympic Peninsula , nel piovoso stato di Washington , guidando verso sud , ci aspetta un lussureggiante stato , quello favoloso dell ‘Oregon . Qui tra parchi verdi e laghi incredibili , tra strade mozzafiato e crateri creati da meteore , faremo due o tre giorni , il mare e le strade costiere di questo stato , che ha capitale Portland , ci faranno da cornice per questo tratto di viaggio , la costa è una delle più belle e selvagge di tutti gli Stati Uniti e ha nella splendida spiaggia di Cannon Beach , uno dei luoghi più incantevoli dello stato , anche se il clou lo si raggiunge a Dunes City , splendida cittadina che è anche il centro del Dunes Reacretion area , con le dune di sabbia spettacolari che degradano sulla spiaggia ….insomma l’Oregon è uno degli stati meno battuti e proprio per questo ancora più meravigliosi ….ci vorrebbe un mese per visitare la quantità di proposte al livello naturalistico che offre questo luogo …buona serata e Buon Viaggio

Sesta Tappa Usa & Canada On the Road

Dopo aver lasciato le Rockies e i bellissimi parchi del Canada , dopo esserci lasciati alle spalle Vancouver , rientriamo negli States da Seattle e ci dirigiamo versi i parchi dello stato di Washington , Mount Rainer e North Cascades . Qui tra passeggiate in alta montagna e laghi dalle acque cristalline , andremo a cercare le Alci , ma solo se ci saranno sfuggite nei parchi canadesi , altrimenti dopo aver attraversato il Diablo Lake ci dirigeremo verso Seattle , la capitale dello stato di Washington , nella città della pioggia , faremo soprattutto una puntatina nella old town e al Pike Place , il pittoresco mercato della città , qui non si sa mai , tra una bancarella di pesce e altro , cosa si può trovare di sorprendente ….questa tappa dovrebbe durare dai due a tre giorni , ma non si sa mai , tutto dipenderà da quali sorprese saprà riservarci questa zona …..buona giornata e Buon Viaggio

Quinta Tappa : Vancouver BC

Dopo aver attraversato le Montagne Rocciose e i suoi splendidi panorami , dopo aver percorso in lungo e in largo la stupenda Icefield Parkway , guidando verso Ovest ci dirigiamo verso la tappa numero cinque del nostro viaggio , Vancouver . Qui nel British Columbia , si trovano luoghi meravigliosi , uno di questi è appunto la giovane città di Vancouver , una città organizzata e con un’età media tra le più basse al mondo , qui tra lo splendido parco cittadino di Stanley Park , e le vie di Gastown , la città “vecchia” potremmo salutare il Canada , anche se la voglia di fare un salto sull’isola di Vancouver e precisamente a Victoria è fortissima , vedremo , chissà , magari riusciamo a recuperare qualche giornata e quindi fare questa pazzia , male che vada alla prossima ci vedremo negli States dalle parti di Seattle….buona giornata e Buon Viaggio