Bisonti , amici di viaggio

Quando verso la fine del 1700 questi enormi mammiferi cavalcavano le praterie del continente Nord Americano , nessuno poteva immaginare che l’uomo in meno di un secolo ha portato questo splendido ed enorme animale sulla soglia dell’estinzione , i milioni di capi si sono tramutati in centinaia e poi in  migliaia , sino a numeri incredibili , oggi nelle praterie si scorgono mandrie di Bisonti che vivono liberamente , tra gli Stati del Nord Ovest Americano e Canadese , la più alta concentrazione si ha nei parchi di yellowstone e Grand teton , tra Wyoming e Montana , ma se ne trovano anche nelle grandi praterie del Nebraska del South Dakota e del North Dakota . Oggi fortunatamente il numero è in crescita , ma bisogna tenere sempre la guardia alta . Il mio primo incontro con questo Animale , risale al 1999 , cioè l’anno , che per la prima volta misi piede a yellowstone , fù incredibile , io ho un entusiasmo decisamente “pronunciato” , ma vedermi faccia a faccia con questo gigante non ha eguali , la prima volta ne vidi solo un paio , ma poi ho imparato a viaggiare …….Buona giornata e Buon Viaggio

 

Il colorato capodanno cinese

Bellissimo il capodanno cinese in tutte le Chinatown di tutto il pianeta , ma il capodanno cinese in Cina è un periodo estremamente spettacolare , decisamente colorato e sicuramente chiassoso , questa foto , di uno splendido viaggio ad Hong Kong del 2013 ne è la prova , siamo all’interno di un tempio buddista nella parte nord di Kowloon , una meraviglia e i Cinesi sono delle persone piacevoli , molto disponibili (specialmente le nuove generazioni ) , molto diversi da gli stessi che siamo abituati a vedere in Italia

Inside the Bryce Canyon

Ho sempre pensato che il cielo blu , insieme alle rocce rosse si sposassero perfettamente , qui all’interno del “Navajo Loop” nel Bryce Canyon alle 6,30 del mattino , dopo esserci goduti l’alba in questo posto di pace , e soprattutto con pochissimi “compagni di avventura ,”siamo scesi , seguendo questo serpentone  che ci ha portato nel cuore del parco , penso che il Bryce all’alba non ha prezzo , e tra le altre cose , essendo entrati al parco alle 5 , 40 circa non abbiamo neanche pagato i soliti 20/25 $ , perchè ad attenderci all’entrata non c’era nessun rangers , quindi in questo caso non aveva prezzo per davvero , uno dei posti più belli del pianeta e di certo uno dei luoghi più favolosi dell’intero continente Nord Americano…..Buona giornata e Buon Viaggio

 

237 (1)

Ray @ Stringray City

Questo splendido primo piano di una razza è stato scattato in quello splendido luogo chiamato Stringrays City , la città delle razze , una depressione sabbiosa a tre ore di navigazione al largo delle isole Cayman . Questo è uno dei pochi scatti fortunati (una decina in tutto) dei tre rullini da trentasei che feci con la mia prima Konica subacquea , più o meno quanto avveniva regolarmente con i rullini fotografici in genere , non dite che sono vecchio , allora ero molto giovane ……le ex isole tortuga offrono agli appassionati di Diving oltre centinaia di punti di immersione e godono di una buona barriera corallina …..Buona serata e Buon Viaggio

PICT0013

 

 

Memories of Emù

Avevo promesso al mio amico K di pubblicare questo scatto e quindi Pubblico questa foto scattata nel novembre del 1992 in quel di Brampton Island , una splendida isola sulla barriera corallina Australiana , questo incontro a bar con un vecchio amico che di lì a poco mi mangerà le patatine . L ‘ Emù il fratello Austaliano dello struzzo , una meraviglia ….Buona Giornata e Buon Viaggio

Papaveri e Papere

Ogni anno , in Maggio , a pochi chilometri da casa mia , questo bellissimo campo diventa rosso , non di vergogna , ma di bellezza ,si popola di  un miliardo di papaveri o forse più . Per chi come me è cresciuto con la canzone papaveri e papere di Nilla Pizzi (in realtà io sono molto più giovane , il testo è del 1952 , io sono un ragazzo del 1969) , che mio padre mi cantava mentre mano nella mano tornavamo dalla scuola materna , i papaveri sono un bel ricordo .Un ricordo soprattutto d’infanzia perchè dove sono cresciuto , alle porte di Milano vi erano campi di papaveri a perdita d’occhio , che oggi non esistono più , almeno da quelle parti .Nel Pavese dove abito da qualche anno si può godere ancora di queste meraviglie.

Kangaroo & I 

Questa foto appartiene ad un’ altra vita , ad un ‘ altra epoca e lo dico con gioia e senza rimorsi alcuni , questo è il mio primo incontro con un marsupiale nel suo ambiente naturale . Siamo nel Ottobre del 1993 , all’interno del Lone Pine Koala Sanctuary non molto distante dalla capitale del Queensland Brisbane . Il canguro come animale lo avevo conosciuto con un telefilm di fine anni settanta che si intitolava Woobinda , mai prima del 93 per l’appunto ne avevo   visto uno dal vivo , questo è un Wallaby , una specie più tranquilla e non troppo grande , i canguri rossi per intenderci sono giganteschi e non troppo “friendly” . Sapevate che tutti gli animali che hanno origine nel paese Down under si trovano solo in Australia ? E sapevate che l’Australia è grande nove volte l’Europa e cinquanta volte l’Italia ?  E che qui vivono liberi oltre venti milioni di canguri che sono quasi di più della popolazione di questo paese ? Immagino di sì e allora non mi resta che augurarvi come sempre Buon Viaggio