Ercolano parte prima

Una meravigliosa meta , Pompei mi aveva emozionato , Ercolano mi ha affascinato , ci sono delle differenze tra le due realtà , quel terribile 79 Dc è stato devastante per entrambe le città , ma mentre a Pompei , furono i lapilli a mettere fine alla vita , a Ercolano fu il fango . Alcune Domus sono veramente belle e ben tenute , in alcune ci sono dei reperti che sono sopravvissuti alla colata di fango e riportati in vita in modo eccellente , come il portone originale , della Casa del tramezzo di legno . Insomma ci sono molte cose da vedere , mosaici , colonnati , statue , noi siamo stati molto fortunati , perché arrivando molto presto , abbiamo girato il sito praticamente da soli e ne abbiamo goduto appieno ….Consigliatissimo , Buona giornata e Buon Viaggio

Sian Ka’an Yucatàn :dove inizia il cielo

Sembrerebbe un nome Arabo , ma invece siamo nella parte caraibica del Messico , qualche centinaio di chilometri a sud di Cancun , nello splendido scenario dello Yucatàn . Sian Ka’an è una riserva naturale che , dalla fine degli anni ottanta è divenuta patrimonio dell’umanità , siamo nel lontano dalla città Maya di Tulum , dove la fauna si intreccia e vive tra le splendide acque cristalline e il verde lussureggiante delle foreste pluviali , tra le mangrovie e le paludi , tra i coralli e i suoi pesci variopinti è una miriade di uccelli multicolore , qui tra le sue acque spettacolari potreste incontrare qualche delfino o nuotare con le iguane , questi rettili infatti , amano passare del tempo in acqua e sono grandi nuotatori . Ci si arriva attraversando la foresta sino al villaggio di pescatori di Punta Allen , non lontano dalle rovine Maya di Cobá, insomma un tesoro sotto ogni punto di vista ….Buona serata e Buon Viaggio

Un Tesoro : Leptis Magna

Ogni tanto mi vengono in mente tutti i luoghi della terra , distrutti dall’uomo o semplicemente inavvicinabili per le stupide guerre che continuano , nonostante la storia avrebbe dovuto insegnarci molto , ma che in realtà ci ha insegnato molto , ma molti di noi continuano a non capire . Ci sono molti luoghi ormai sepolti tra le sabbie dei deserti , ci sono fondali che ci ricordano quanto era bello il mondo e ci sono luoghi , che nonostante tutto sono rimasti quello che erano , hanno solo subito gli il naturale corso degli anni e degli eventi atmosferici . Uno dei luoghi più affascinanti sotto la protezione dell’Unesco dal 1982 , è certamente Leptis Magna , nella zona a sud est della capitale Libica Tripoli , una delle città più ricche dell’Impero Romano . Ho trovato su Youtube , questo splendido video , dove il Maestro Alberto Angela , ci racconta quello che era questa splendida città , che è rimasta sepolta per oltre duemila anni , proprio dalle sabbie del Sahara , lo invidio , decisamente lo invidio …..buona giornata e Buon Viaggio

 

 

Mesa Verde e gli Anasazi

 

Anche gli Stati Uniti possono vantare siti archeologici che hanno millenni alle spalle? ebbene si , non solo , ma questo spettacolare Parco , è un sito dell’Unesco dal lontano 1978 .

Prendendo la 160 East se arrivate da Flagstaff , una bella cittadine dell’Arizona o meglio ancora la 160 West se siete a Durango, nel Colorado più selvaggio(che è molto più vicino)  troverete Mesa Verde , un  parco che si snoda in una bella vallata  piena di cittadelle Anasazi , che in lingua Sioux significa “Anziani” , gli indiani Anasazi hanno popolato queste terre circa 3000 anni fà. Mesa Verde è un luogo fuori dai circuiti Turistici nel senso stretto del termine , non ha i visitatori del Grand Canyon o Yellowstone , ma se risalite lungo le mitiche montagne rocciose dal Colorado  allora avrete fatto bingo , perché questo è un luogo incantato , quasi mistico e sicuramente pieno di fascino ancestrale , non troppo congestionato dal turismo di massa , è anche uno dei luoghi che preferisco nell’ovest Americano.

Il Cliff Palace , la Balcony House sono solo alcune delle meraviglie che vi accoglieranno all’interno del parco .Questo è uno dei luoghi negli States ai quali sono più legato , uno di quegli angoli di mondo dove perdersi e ritrovarsi nello stesso tempo , un luogo lungo millenni che non ha perso lo charme nemmeno di fronte alle nefandezze dell’uomo ……..buona Domenica e Buon Viaggio

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Curiosity Killed the Cat : L’Afghanistan impossibile

Molti di noi non conoscevano questa zona , quando poco prima dell’invasione Americana in Afghanistan , i Talebani fecero saltare in aria le due statue scolpite nella roccia del Buddha del parco nazionale di Band e- mir , due statue millenarie patrimonio dell’Unesco , da li in poi quest’area non lontano dallo splendido paesaggio montano dell’Indu Kush è divenuta tristemente famosa , eppure qui , in questa splendida parte del paese asiatico ci sono dei laghi dalle acque turchesi che sono una vera meraviglia , probabilmente molti di noi non li vedranno mai , per cia dell’eterno conflitto in atto nella regione , ma se qualcuno dovesse mai raccontarvi di esserci stato e di averli visti , allora ascoltatelo attentamente perchè probabilmente sta per raccontarvi una storia straordinaria . Buona serata e Buon Viaggio

Shark Bay Western Australia

Quante belle cose ci sono nel mondo , alcune le ha create l’uomo , monumenti , edifici chiese , in ogni parte del globo c’è qualcosa di straordinario da ammirare , ma la maggior parte delle cose spettacolari sono opera della natura .

Siamo a circa ottocento chilometri a nord di Perth , nello splendido scenario della costa occidentale dell’Australia , in questa vasta area ci sono alcune delle forme di vita più antiche del mondo oltre che la più vasta comunità di Dugonghi al mondo . Shark Bay dal 1991 è sotto il protettorato dell’Unesco , la zona è abitata da circa un migliaio di persone su una costa lunga quasi millecinquecento chilometri e offre un sacco di attività marine , come nuotare con delfini e squali e immersioni di ogni tipo e livello , un mare splendido lungo tutta la costa e come punto d’approdo una delle città più fresche del mondo : Perth —-buon pomeriggio e Buon Viaggio

Leshan e il grande Buddha

Se al Monastero di Po Lin sull’isola di Lantau a largo di Hong Kong c’è la statua del Buddha in acciaio più grande del mondo , qui a Leshanc’è la statua del Buddha di pietra più grande del Mondo . Questo luogo è carico di spiritualità (anche se i turisti imperversano) , reso molto più selvaggio da una location in mezzo alla vegetazione .

Alla confluenza di due fiumi dalle acque turbolente  , nel 713 un monaco iniziò questa colossale costruzione scolpita nella roccia , lo fece perchè il Buddha calmasse le acque , diventate pericolose per la navigazione . Si dice che la massa di rocce smossa per la scultura abbia effettivamente cambiato il corso dei due fiumi e che oggi la navigazione risulta più tranquilla , la costruzione fù terminata quasi un secolo dopo dai discepoli del Monaco Haitong , la statua è alta circa 70 metri .Oggi la catena Montuosa che comprende anche il grande Buddha di Leshan è Patrimonio dell’umanità , ci sono solo due modi per visitare questa meraviglia , la prima classica , con un piccolo giro in barca prezzi accessibili , e la seconda ,certamente la più intrigante , percorrendo la Lingyuun Cliff Road , una scalinata che vi porterà ai piedi del Buddha. Se siete arrivati fino a qui , non demordete e osate , sarete certamente ripagati. Buon pomeriggio  e Buon Viaggio