Music For Travelers ” Vicious” Lou Reed

Proprio in questi giorno avrebbe compiuto gli anni uno dei giganti del Rock , Lou Reed . Insieme ai Velvet Underground , l’artista newyorchese ci ha regalato tantissimi album di grandissimo livello e canzoni indimenticabili come questa , le sue canzoni e la sua musica lo hanno reso immortale e anche adesso che non c’è più basta ascoltare una canzone per renderlo vivo , più vivo che mai ….Buona domenica e Buon Viaggio

Music For Travelers “long nights “ Eddie Wedder

Non so se ci sono stati film che abbiano più o meno condizionato il mio modo di essere , di certo c’è ne sono stati alcuni che ho amato parecchio , alcuni per la storia , altri per la fotografia , molti per la colonna sonora e tanti dai quali ho tratto spunti interessanti , devo dire che forse l’unico caso che mi ha influenzato parecchio è stato il lupo della steppa il mio libro preferito di Hesse , il mio libro preferito in assoluto , poi però ci sono film come questo , dove trama , fotografia e Colonna sonora sono un mix incredibilmente spumeggiante e poi c’è Eddie Wedder e già mi testo dovrebbe bastare , buona notte e Buon Viaggio

Music For Travelers “Life’s what you make it” Talk Talk

Certo se non ci avesse lasciato così presto , forse non avrei augurato il mio Buongiorno con questo pezzo , ma Mark Hollis e i suoi Talk Talk sono un pezzo della mia adolescenza molto importante , l’album It’s my life è un bellissimo album e Such a Shame è sicuramente la canzone più famosa del gruppo inglese , ma io invece adoravo questo Life’s what you make it  incredibilmente bello , il singolo di punta del terzo album datato 1986 , ecco per me i Talk Talk erano questi , erano soprattutto la voce di Mark….Buona giornata e Buon Viaggio

 

 

Music For Travelers ” Problems” Sex Pistols

Che periodo quello della musica Punk , soprattutto in Inghilterra , nel decennio che va dalla metà dei settanta a quella degli ottanta , moltissimi gruppi si sono rifatti al punk anche dopo quella decade , molti hanno fatto la storia della musica , come i Clash e Talking Heads giusto per citarne alcuni , il significato di Punk in lingua inglese , significa qualcosa da due soldi , una mezza patacca direbbero in alcune regioni della nostra penisola , alla faccia dei due soldi , Ramones e i gruppi sopra citati , ma anche Iggy Pop , sono stati innovatori , almeno musicalmente parlando , i Sex Pistols di Jhonny Lydon o Rotten (come vi piace di più) , Sid Vicious e soci ci hanno regalato qualche pezzo di buona fattura , anche se sono durati meno , di quanto ci si potesse aspettare . Se avete visto il film Sid & Nancy allora sapete di cosa parlo …Buona giornata e Buon Viaggio

 

 

Music For Travelers ” Black ” Pearl Jam

Ci mettiamo anche il testo , così che possiate cantarla , urlarla , insomma un po come volete , ci sarà un motivo se io e questo album dei Pearl Jam ci prendiamo notevolmente , sin da quando uscì in quel 27 agosto del 1991 , il giorno del mio ventiduesimo compleanno , non c’è una canzone di questo album che non amo , almeno un pezzo è in ogni Playlist che faccio , insomma Eddie Wedder & co , con questo album hanno praticamente atterrato molti dei mostri sacri che fino a quel momento avevano fatto parte della colonna sonora delle nostre vite , era ora di cambiare stile , arrivava il Grunge dalla West Coast , insieme ai Nirvana e a tanti altri hanno reso gli anni novanta un buon decennio per la musica , forse l’ultimo di un certo livello ….Black è semplicemente strepitosa ….buon pomeriggio e Buon Viaggio

 

 

Music For Travelers ” Immigrant Song ” Led Zepelin

Da qualche parte ho letto che Robert Plant è stato votato come la voce più bella di sempre della musica Rock , non so se sia così , però la verità non deve essere troppo lontana , come è vero che tutti e quattro i componenti dei Led Zeppelin sono nella top five delle rispettive categorie …tra le altre cose questo pezzo molto bello tratto da Led Zeppelin III , ci  sta molto bene per augurarvi una buona giornata e come sempre Buon viaggio ovunque andiate ….

 

Curiosity Killed The Cat ” I Doors del 21 Secolo”

Diciamo la verità , ci sono cose del mondo della musica talmente incredibili da non sembrare neanche vere , così leggendo un bellissimo libro sulle curiosità del mondo della musica  , per caso scopro che Ian Astbury , il front man del gruppo dei Cult , il gruppo inglese degli anni ottanta (tra i miei preferiti di sempre)  per quattro anni è stato il “sostituto” di Jim Morrison nei Doors , già detta così fa venire i brividi , in realtà i Doors del ventunesimo secolo sono nati sotto l’influenza di Manzarek e Kruger , tirando in ballo anche l’ex Police Stewart Copeland e appunto il buon Ian . Sono state talmente poche le fortune che .  nonostante con il cantante dei Cult , l’ex duo dei Doors sia andato avanti quattro anni , non ci sono quasi tracce , anzi ci sono state tantissime cause legali intentate per esempio da John Desmore batterista  e altro membro dei Doors  originali , proprio sull’utilizzo del nome e con Copeland per altro , alla fine i Doors del nuovo millennio , hanno preso il nome di Doors of 21st  century e anche Riders on the storm . In realtà questo progetto che è durato dal 2002 al 2013 , non ha lasciato nuovi albums , ma ha fatto qualche live in giro per gli Stati Uniti , vi immaginate il povero Ian , alle prese con LA Woman o Break on Through io no , e il confronto tra  Morrison e Astbury senza vederlo , anche solo pensarlo , mi sembra impietoso oltre che irriverente …..Buona Domenica e Buon Viaggio