Milan Chinatown

Una bella passeggiata in quel di via Paolo Sarpi , da anni , la Chinatown di Milano. Mia moglie mi dice che , con partenza da piazza Gramsci , si snoda il corteo per festeggiare il capodanno cinese , il 2018 sarà l’anno del Cane . Dopo aver pranzato da Eataly , ci siamo fatto la nostra bella passeggiata fino a Paolo Sarpi , piena di lanterne rosse ,ma senza corteo alcuno, che mia moglie si sia sbagliata ? Indipendente da ciò , ci siamo immersi per un oretta , in questa zona che sa di Cina (Anche le vie adiacenti) nel centro di Milano , non ci venivo dal 1998 , mi è piaciuta . ….Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Le case color Pastello di via Lincoln a Milano

In quanti conoscono questa splendida e coloratissima via di Milano , non in tanti credo , ma indipendente da questo , anche Milano ha la sua zona pitturata , un pò come le splendide Painted Ladies di San Francisco , o come le case del quartiere la Boca di Buenos Aires ( forse ho esagerato). Se non lo conoscete fatevi un giro , non rimarrete delusi e male che vada potete prendervela sempre con me ….Buona giornata e Buon Viaggio

Tracce de “I Promessi Sposi” a Palazzo Luraschi Milano

Nel cortile di questo bel palazzo di fine ottocento , al numero uno di Corso Buenos Aires ,  ci sono dodici statue che raffigurano i volti di alcuni dei protagonisti del bellissimo romanzo Manzoniano . Il Luraschi fu uno dei primi a non rispettare e a infrangere la norma di legge detta servitù d del Resegone che prevedeva , che le costruzioni a Nord della città non superassero i due o tre piani . Questo cortile ha anche un altra chicca , le quattro colonne , provengono dal Lazzaretto (anche questo di Manzoniana memoria) , sino al 1940 , questo splendido cortile ha ospitato anche un ristorante birreria . Insomma una chicca in tutto per tutto , che non sono in molti a conoscere .

post-busti-palazzo-luraschi1

I giardini di Porta Venezia e i miei ricordi di bimbo , Milano I love you

Quelli che oggi sono i giardini Indro Montanelli , per me saranno per sempre i giardini di porta Venezia , quelli dove per intenderci ospitavano il giardino zoologico di Milano. Pur comprendendo da adulto che i giardini zoologici sono una forma di schiavitù (per gli animali) che non dovrebbe esistere , a un bambino di qualche anno è difficile da spiegare e infatti mio padre , mi portava spesso , durante la pausa di chiusura del suo negozio di barbiere in quel di viale Monza , eravamo alla metà degli anni settanta , ero piccolo , ma ho dei ricordi bellissimi di quel periodo . Oggi fortunatamente lo Zoo non c’è più , è stato chiuso nel 1992 , i giardini hanno ripreso vita , sorgono davanti al Pac (il padiglione d’arte contemporanea) e da qualche anno sono stati dedicati al giornalista di Fucecchio . Sono ben curati e al suo interna ha ripreso vita anche palazzo Dugnani , bellissima la fontana proprio davanti al Palazzo . Al suo interno tra laghetti e ippocastani decine di scultura , tra le quali spiccano quelle ai Martiti dello Spielberg e quella di Luciano Manara , dall’ingresso dei Bastioni di Porta Venezia , uno splendido parco cittadino , teatro anche di un attentato (via Palestro) che costò la vita a cinque persone e devastando parte del Pac e della villa reale in quel 1993 decisamente tragico per il nostro Paese .

imagesimg086

Milano

In questo bel contenitore , vorrei metterci tutto quello che riguarda la mia Milano . Tanti luoghi sconosciuti ai più , tanti posti dove divertirsi , tante storie da raccontare tanta bellezza da ammirare . Milano la capitale economica e Industriale di questo paese , la capitale Mondiale della moda , con il suo quadrilatero , Corso Venezia , via Manzoni , Via della Spiga e Monte Napoleone è semplicemente tutta da scoprire , anche per i milanesi Doc , perchè ci sono migliaia di luoghi e cose da fare a Milano che neanche lo immaginate  e qui ce le metteremo tutte o quasi……Buona Giornata e Buon Viaggio

02116-duomo

Una Domenica al Museo “La Pinacoteca Ambrosiana” l’altra Pinacoteca

Quando parlo con qualcuno chei dice che Milano non offre molto da vedere , mi arrabbio , non è certo Roma , ma anche Il capoluogo lombardo  ha un patrimonio Storico Culturale di livello Mondiale .

Sono particolarmente affezionato a questo splendido luogo (   mena famoso della pinacoteca di Brera , ma a mio modestissimo parere molto più bella e meno affollata) , forse perchè durante una visita ho conosciuto Lella mia moglie , ma oltre a questo che già varrebbe molto , c’è molto da vedere in questo che nasce per volontà del Cardinale federico Borromeo intorno al 1600 e che nasce soprattutto come Biblioteca , ed in effetti ancora oggi è così , già nel XVII questa biblioteca si componeva di oltre trentamila stampati e oltre 8000 manoscritti comprati in ogni parte del mondo tra i quali i manoscritti di Leonardo , dei quali dopo le razzie di Napoleone rimane solo il Codice Atlantico. La Pinacoteca  ha una bella collezione di dipinti del XIV e XV , il famoso quadro di Leonardo ” Ritratto di un musico” ed la celebre ”  Canestra di Frutta” del Caravaggio sono alcuni dei quadri di pregio che questo posto incantato conserva . La bellissima collezione che il cardinale Borromeo ha donato , e tanti quadri di Leonardo , Botticelli , Luini ,Caravaggio ,Tiziano e molti altri ancora fanno di questo posto nel centro di Milano a qualche passo da piazza del Duomo un importante centro della cultura Italiana e Mondiale …..se ci andate potreste conoscere l’amore ….Buona Domenica  e Buon Viaggio

La Sala d’ingresso 
La Facciata Esterna della pinacoteca