Un castello sul Lago di Bracciano

Avevo diciassette anni , mi recai a fare un concorso in aereonautica per arruolarmi , una settimana in una caserma dell’esercito , tra quiz e visite mediche , fortunatamente non avevo alcuna raccomandazione e quindi la carriera militare per me era finita prima di incominciare , di quella settimana chiusi , senza mai uscire dalla caserma ricordo un paio di ragazzi , uno di Verona e l’altro di Brindisi con i quali avevo legato più di altri , il Venerdì mattina fummo congedati , prima di prendere il treno per Roma Tiburtina , andammo a vedere da fuori il bellissimo castello di Bracciano , conosciuto anche come il castello Orsini-Odescalchi , imponente e tra i più belli d’europa . Oggi è visitabile con visita guidata e vi stupirà vedere come è ben conservato , il castello è un vero gioiello , se siete da queste parti non perdetelo …buona serata e Buon Viaggio

Cividale del Friuli parola di Gaio Giulio Cesare

 

A poca distanza dal confine Sloveno e a pochi chilometri da Udine troviamo questo gioiello Medioevale.

Senza spingerci troppo indietro , ma rimanendo ad un mondo più o meno “evoluto” bisogna ricordare che questo piccolo paese è stato fondato niente di meno che da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii , da cui prese il nome poi l’intera regione , oggi Cividale vanta un altissimo numero di edifici religiosi di ogni epoca , e di molti altri luoghi di interesse. Il Ponte del Diavolo al quale è legata una strana leggenda , pare che il ponte si chiami così perchè gli abitanti dovendo costruire un ponte sul fiume Natisone ricorsero all’aiuto del Demonio in cambio dell’anima del primo passante , da questo ponte si gode di una splendida vista lungo il fiume , e non sò se le anime vadano ancora al Diavolo oppure no . Un altro bel posticino è il Tempietto Longobardo all’interno del monastero di Santa Maria in valle , l’unico esempio in Italia di architettura Longobarda in tutto il territorio Italiano , da non perdere , come da non perdere è certamente l’ipogeo Celtico , un luogo misterioso , l’accesso è fai da te e la visita anche , un pò tetro , ma ricco di storia , si pensa potesse essere una camera funeraria . Anche la Casa Medioevale è un bel vedere , ristrutturata in pieno centro paese , è vicino al santuario delle Orsoline…..buon pomeriggio e Buon Viaggio

 

Sabato a San Gimignano

Altro giro nei piccoli borghi storici dello stivale , un altro luogo patrimonio dell’Umanità , sotto la protezione dell’Unesco , San Giminiano nella splendida provincia Senese , famosa sopratutto per le sue numerosi torri medioevali , per le quali si è guadagnato il nome di Manhattan del Medioevo. Le torri sono circa una settantina tra le quali le “Torri Gemelle Medioevali” svettano ancora nel centro del paese , la Torre grossa o torre del palazzo del podestà , vi permette , dopo circa duecento scalini di godere di un bellissimo panorama e sull’intero borgo e sulle collini Senesi.Arrivando da Porta San Giovanni si arriva nella bellissima e suggestiva Piazza della Cisterna , il cuore medioevale di San Gimignano , la piazza con la sua forma triangolare conserva in ottimo stato il lastricato del 1200 , era la piazza del mercato e confluisce nella più ampia piazza del Duomo , qui senza ombra di dubbio si capisce perchè San Gimignano è considerato uno dei borghi più belli del mondo. La collegiata di Santa Maria Assunta è il Duomo di questo paese , costruita in stile Romanico , quindo molto sobria all’esterno in realtà al suo interno vi proporrà alcuni affreschi di Lippo Menni e Dipinti meravigliosi come “I Golosi del giudizio universale ” del maestro Taddeo di Bartolo , e molti altri .Molto c’è da vedere in questo splendido borgo molto curato e pulito . Una gita di qualche giorno renderà esattamente l’idea di cosa vuol dire cultura Medioevale , con la sua Storia che parte dagli Etruschi ed arriva ben conservata sino ai giorni nostri , passando per il medioevo e il rinascimento. Buona Giornata e Buon Viaggio

Le Saline di Paceco a Trapani

In Questa , che oggi è una riserva naturale , tra montagne di Sale , che offrono  riparo a una moltitudine di uccelli migratori , si trovano le Saline del Trapanese , attenti però , perchè qui il sale con il riflesso del sole (sembra un gioco di parole)  insieme vi “accenderanno” gli occhi . Questa oasi regionale gestita interamente dal  WWF sorge lungo la strada che da Trapani  porta a Marsala , dalla metà degli anni novanta , le saline hanno ripreso a funzionare , anche i vecchi mulini , utilizzati per la macinazione del sale, hanno ripreso la loro vita e oggi qui si produce la maggior parte del sale di Sicilia , famoso in tutto il mondo . Qui molti sono gli uccelli che vengono a “rilassarsi” durante la fase migratoria , come i Fenicotteri , il Martin Pescatore , il Falco di Palude  e tanti altri , come L‘Avocetta , che è divenuta simbolo del Parco .per maggiori informazioni vi rimando al sito dell’associazione : wwwfsalineditrapani.it ….  buona serata e Buon Viaggio

I Mulini e le saline
Uccelli Migratori
Sale e Mulini

Un giorno in gita a Castell’Arquato

Una splendida località non troppo lontano da Milano , proprio lungo la via Emilia sui colli piacentini . Avevamo già parlato di questo meraviglioso borgo medievale , salendo sono alla piazza del borgo si trovano , la collegiata il palazzo de podestà e la splendida Rocca viscontea . Un’angolo d’Italia semplicemente splendido e le foto lo confermano , qui il profumo del Medioevo si sente e come , per non parlare del profumo che arriva della miriade di trattorie e ristoranti dei colli piacentini , divini , buona serata e Buon Viaggio

Cosa da fare a Milano ad Agosto

Anche se non è più come una volta , quando le città si svuotavano completamente in questo periodo , Agosto , nonostante il caldo infernale , rimane per me un bel periodo per visitare le città del nord . Milano per esempio una volta si svuotava completamente , lasciando il posto ai turisti che passeggiavano nelle zone del centro , oggi purtroppo non è più così , ma è molto più bello visitare qualche museo o monumento in questo periodo , meno code (forse) e più tempo per visitare , i musei non sono congestionati come durante il periodo primaverile , per questo vi segnalo tra le tante iniziative , quella che arriva dal Museum of Modern art di Philadelfia , dal titolo “Impressionisti e Avanguardie ” a Palazzo Reale (MM Duomo) sino al 2 Settmbre 2018 , una cinquantina di quadri tra i migliori interpreti del periodo a cavallo tra  l ‘ottocento e il novecento , costo 12 euro ( 10 euro ridotto) . Buon pomeriggio e Buon Viaggio

Zavattarello …..marcondirondirondello

Mi sono reso conto che ci sono alcuni articoli del mio blog , che risultano senza foto , forse perchè le ho cancellate pensando di liberare spazio nella libreria multimediale , ma così facendo  ho ammazzato gli articoli , così mi riprometto di metterli di nuovo online così come erano originariamente …..

 

Questo comune è un piccolo borgo nell’alta Val Tidone nell’oltrepò Pavese ed è inserito nella lista dei più bei borghi italiani . qui si rifugiarono i disertori dell’esercito Romano in fuga da Annibale , un paese con una storia millenaria , con un gioiello come il Castello dal Verme .

Dalla torre e dalla terrazza si gode di un panorama unico con la vista sugli altri castelli della zona e sui boschi delle valli sottostanti , il Castello dal Verme è arredato aperto al pubblico e al suo interno ospita un Museo d’arte contemporanea intitolato a “Giuseppe e Titina dal Verme” molte le manifestazioni che hanno come sfondo il Castello , in Agosto le giornate Medioevali sono un evento da non perdere , qui si trovano prodotti di ottima qualità , come il miele . Il periodo migliore per visitare questo piccolo centro è tra Apile e Maggio , quando i prati sono in fiori e l’aria non è ancora rovente. Io ribadisco , un concetto che ormai è comune a molti , non siamo in grado di valorizzare il nostro territorio , dobbiamo e possiamo fare molto di più …..tra l’altro il miele qui è eccellente veramente ….buona serata e Buon viaggio

Il Centro di Zavattarello
La porta del Paese
Il castello Dal Verme