Il più Forte è Bard

Direttamente sulla via francigena , e sul ponte che attraversa la Dora baltea ,tra i comuni più piccoli d’Italia e il più piccolo comune della Valle D’Aosta , Bard è uno splendido Borgo medioevale , Famoso è il suo Castello , Forte di Bard una fortezza del XIX Secolo che ospita tra le altre cose il museo delle Alpi . Il Borgo tipicamente medioevale presenta bellissimi palazzi del XIII e XIV Secolo , molto particolari la casa della meridiana ed il palazzo dei nobili Nicole gli ultimi Conti di Bard .All’interno del Forte ci sono saloni che vengono spesso utilizzati per Mostre o convegni , il forte è visitabile e la rocca raggiungibile per mezzo di ascensori panoramici , ogni volta che vado a St Cristhophe (poco più avanti) , mi fermo sempre a Bard , anche solo per scattare qualche foto , un luogo ricco di fascino medievale ..Buon Viaggio

Uno Scorcio di Bard
Il Forte di Bard

Pillows of Vigevano

Quando ogni tanto declamo il mio motto ” la Lomellina offre poco , ma quel poco è indescrivibile” , in realtà lo dico per tramonti ed albe meravigliose tra le sue campagna e i boschi del parco del Ticino In questo caso però lo devo dire per l’opera dell’uomo , perchè piazza Ducale e il Castello Sforzesco di Vigevano , con la torre del Bramante sono un angolo di gioia pura , per chi ama la storia e la cultura.

Mentre Colombo nel 1492 scopriva l’America ,In Italia Ludovico Il Moro dava ordine di costruire questa magnificenza che doveva servire come servitù del Castello

Siamo a Vigevano , tra Milano e Pavia , una delle piazze più belle in Italia , la piazza ogni anno ospita il palio delle contrade , una rivisitazione storico rinascimentale , Lunga 134 metri e larga quasi 50 è costruita sui tre lati con portici e da un lato vi è la Cattedrale di S.Ambrogio……Buon Viaggio

Piazza Ducale
Piazza Ducale e il Duomo

Lomello , mi manda Roma

Come dico sempre , la Lomellina non offre molto , ma quel poco è ineguagliabile , ci sono piccoli paesi che hanno storie millenarie, ma purtroppo , non siamo molto bravi a “vendere” i nostri prodotti migliori , fossimo in America , Lomello Sarebbe segnalata in tutte le cartine , e i tour operator ne parlerebbero , ma siamo in Italia , anzi nella provincia Pavese , dove tutto ,talvolta sembra morire inesorabilmente …….sembra però

Il futuro Imperatore Giuliano viene accompagnato qui dall’Augusto Costanzo II , fino a un locum duabus columnis insignem qui Laumellum interiacet et Ticinum (un luogo celebre tra Lomello e Pavia) a da qui seguendo la nota Strada Giuliano prosegui per Torino.

Potrebbe iniziare così un libro sull’antica Roma ambientato a Lomello , invece questa è storia , la storia di questo piccolo centro nel pavese di origine Romanica , oggi Lomello è un centro agrario che negli anni con l’Industializzazione delle città a visto dimezzare i suoi abitanti . Il paese conserva ancora le vecchie mura ed alcuni monumenti medioevali come la Basilica di Santa Maria Maggiore di costruzione Romanica il battistero di San Giovanni ad fontes un edificio del VIII sec di costruzione Longobarda con ancora ben conservata la fonte battesimale ed il Castello che al suo interno conserva affreschi del 500.

Il Castello
La Chiesa di Santa Maria Maggiore
Fiancata della chiesa

Mountains Church 

Quante di queste chiese ci sono tra le valli dell’italico stivale ? Tante tantissime , alcune minuscole altre un po’ più grandi , questa è la splendida chiesetta di San Giovanni in Ranui nella valle di Funes , un piccolo gioiello barocco , nel vicino masso medievale Ranuihof , che dite c’è lo facciamo in giro ?!

Ma si dai ….Buon Viaggio!

Bologna la giovine

Avrei voluto pubblicarla ieri , ma ieri per Bologna era una giornata di commemorazioni , per l’Italia tutta in verità, ma siccome mi sono infervorato (solo perchè incazzato non si può dire) come ogni anno e come per ogni commemorazione da Piazza Fontana a Borsellino allora rimando ad oggi .

Una delle città più antiche del globo , di certo una delle più antiche e storiche sul suolo Italico , un centro importante sia con gli Etruschi che nel medioevo , sede della più antica Università del mondo , Bologna è da sempre un città molto frizzante e vivace , con tante iniziative , gode di uno dei centri storici più estesi in Italia , la Basilica di San Petronio offre ai visitatori la più grande meridiana del globo , la zona di Piazza Santo Stefano spicca il complesso di Santo Stefano detto anche delle sette chiese. tante altre sono le chiese di rilievo in città , tra le quali vale la pena segnalare la Basilica di Santa Maria dei Servi , con un importante dipinto del Cimabue . Ma le vere stars di Bologna sono le torri Medioevali , Le torri Gentilizie , ma soprattuto la Torre degli Asinelli e la garisenda , la Torre degli Asinelli è la torre pendente più alta d’italia con i suoi 97 metri circa .Tanti i palazzi signorili che donano lustro al centro storico come il Palazzo Accursio oggi palazzo Comunale , il Palazzo del Podestà , quasi tutti costruiti nel periodo tra il XVI e il XVIII secolo . Bologna è sempre stata una delle città a primeggiare in Italia per qualità della vita . tanti sono i parchi cittadini , tra i quali và ricordato l’orto botanico è il giardino dell’Università di Bologna fondato nel XVI secolo , Bologna si può considerare una città multietnica e tollerante , giovanile , universitaria , globale e soprattutto geniale , una bellissima cittò con una delle qualità della vita migliori di tutto il paese……Buon Viaggio

Il Palazzo del Podestà
Piazza Santo Stefano
Piazza maggiore
Torre degli Asinelli

Castle or Ruins a day in Vintebbio Castle

Ogni tanto fare due passi , a pochi chilometri da casa ci aiuta a scoprire posti meravigliosi , non solo perchè l’Italia è un paese ricco di storia , ma è anche ricca di luoghi mistici , che emanano un non so chè di fascinoso , questo è certamente l’atmosfera che avvolge le rovine nell’area del castello di Vintebbio in quel di Serravalle Sesia provincia di Vercelli. Anche se oggi rimangono solo le vecchie mura , quindi si potrebbe dire le rovine del castello  si conosce poco di questa costruzione apparentemente costruita nel XII secolo d.C.con le pietre del fiume Sesia , che da qui si mostra attraverso la vegetazione.Per raggiungere la cima vi è solo una strada in mezzo ad una zona boschiva , parte  dal paese, ed è abbastanza ripida , se ha piovuto potrebbe essere non agevole , ma quando raggiungerete la rocca , sarete gratificati da quello che vedrete , forse perchè non c’era nessuno a parte noi , forse perchè il cielo era grigio , forse per l’erba un pò alta , ma tutto questo contrasto hanno deliziato i miei occhi , tant’è che mi ha dato l’idea di essere a Stonehenghe , e anche se le costruzioni sono diversamente costruite e soprattutto in luoghi ed epoche diverse , andateci quando il cielo è coperto e raccontatemi cosa avete visto…….Buon Viaggio

Bevagna : l’Umbria Meravigliosa

Tra le antiche mura di questo piccolo borgo medioevale nella bellissima Umbria , a pochi chilometri dal capoluogo Perugia , si trova Bevagna , uno di quei borghi caratteristici dell’italico stivale , dove il tempo sembra essersi fermato , Rinomato e insignito della bandiera arancione , riconoscimento del Touring Club Italiano , nonchè annoverato tra i borghi più belli del paese .nella bellissima piazza Silvestri il cuore della piccola città si trovano ben tre chiese ed alcuni ricchi palazzi del XII e XIII secolo . Alcuni resti dell’epoca romana sono ancora presenti e ben conservati , come i resti di un  teatro romano e un tempio del del II secolo D.C. , da nord a Sud questo paese regala scorci meravigliosi , siamo imbattibili per ricchezza Storico/culturale , purtroppo stiamo diventando imbattibili anche per qualche bruttura …….Buon Viaggio

Piazza Silvestri
Scorcio

Il Parco del Gran Paradiso

Cinque splendide Valli fanno da cornice a questo splendido parco Nazionale Italiano , nella piccola , ma splendida Valle D’Aosta e il Piemonte , l’unico parco sopra i quattromila metri interamente in Italia . Qui una natura rigogliosa in termini di Flora e Fauna danno il benvenuto ai visitatori in ogni periodo dell’anno , dalle belle passeggiate nel periodo da Aprile a Ottobre alle splendide discese per gli amanti dello sci , qui si trovano alcune delle più belle e rinomate località sciistiche del paese . Sono cinque le entrate al parco due in Piemonte e Tre in Val D’Aosta , splendide nelle giornate di inizio estate , quando dopo l’alba i Caprioli , gli Stambecchi e i Camosci scendono a valle a rifocillarsi , se siete particolarmente rispettosi non scapperanno , regalandovi delle bellissime istantanee . Il parco ha moltissimi percorsi ben segnalati di varie difficoltà , le parti meno note del parco sono quelle dell’alto canavese , che sono anche le più affascinanti . Qui tra gente per bene , si mangia ottimamente e si spende il giusto anche per gli alloggi , ci sono alcuni posti che sono meravigliosi , come quasi tutti i luoghi e le valli della zona , a circa un ora da Courmayer e dal Monte Bianco , dal piccolo San Bernardo al Grand San Bernardo , dalla Svizzera alla Francia , ognuno può scegliere ciò che vuole , laghi , fiumi valli e Cime vi terranno compagnia in una dei parchi più belli d’europa e del mondo…..Buon Viaggio

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Santa Maria Nascente

C’è un bellissimo romanzo che parla ,tra i tanti di questa immensa Chiesa , Basilica o Duomo , scritto da Daniela Piazza che si intitola “la Cattedrale della Luce” , un racconto bellissimo e romanzato al punto giusto che racconta quello che per i Milanesi è il Duomo . Una delle Chiese più grandi al mondo Solo la Basilica di San Pietro in Italia e la Cattedrale di Siviglia in Spagna sono più grandi , l’architettura esterna in stile Gotico ne fà uno dei simboli dell’Italia e della città Lombarda nel mondo, la chiesa è dedicata a Santa Maria Nascente è la cattedrale dell’Arcidiocesi di Milano.All’Esterno ci sono le porte dell’Editto di Costantino , la Porta di S.Ambrogio , la Porta di Maria , la porta della battaglia di Legnano ,la porta della Storia del Duomo , ognuna di queste porte raffigura avvenimenti Biblici , come la salvata di Mosè dalle acque ,Il sacrificio di Noè, Davide con la testa di Golia e molto altro , in corrispondenza poi di ogni finestra vi sono statue che raffigurano molti personaggi , tra i grandi maestri opere di Simonetta , di Jacopino da Tradate ,Giorgio Solari e tantissimi altri che hanno fatto di questo Luogo di culto un museo a cielo ApertoAll’Interno il Duomo è imponente come all’esterno , molti altari a parte quello principale contornano la chiesa , l?altare di S.Ambrogio , L’Altare di San Carlo , L’Altare dei Pellegrini , L’Altare di San Giuseppe , una splendida Cappella è dedicata a San Giovanni il Buono , potrete anche scendere nella Cripta o Salire sulle Guglie per il passeggiamento appena sotto la Madonnina che protegge Milano e i Milanesi , ovunque voi stiate il Duomo vi rimarrà negli occhi per sempre, la sua piazza , anche essa molto ampia , vi farà apprezzare ancor di più questo immenso monumento .IMG_5900.JPG

Bobbio la perla del piacentino

Sulla strada che da Piacenza porta a Genova si trova Questo splendido angolo dello stivale , nella meravigliosa cornice della val di trebbia è un borgo antichissimo piccola città dell’antica Roma , ma la sua storia comincia molto prima in epoca neolitica  , tra abbazie e palazzi antichi questo splendido borgo di circa 3500 anime vi ammalierà con la sua storia ed i suoi splendidi paesaggi , il ponte vecchio o ponte del Diavolo del 600 si dice che questo sia il ponte che si intravede dietro la Gioconda di Leonardo, l’abbazia di San Colombano del 1200 che custodisce le spoglie del Santo e il suo Museo ,Palazzo Alcarini residenza storica di Teodolinda che però non è viitabile in quanto residenza privata , il castello di Malaspina dal verme dal quale si gode una bellissima vista spettacolare sul borgo  , il Santuario di Santa Maria di Monte Penice, e  tanto altro ancora……Buon Viaggio

Il Castello Malaspina
Lo Spettacolare ponte Vecchio
L’Abbazia di San Colombano
la Salita del Santuario di Monte Penice