WTC before and After

Le prime due erano il simbolo della potenza economica degli Stati Uniti nel Mondo , la seconda è il simbolo di rinascita degli States , per chi come me ha vissuto e amato le torri gemelle la Freedom Tower sarà sempre un ricordo triste del passato , anche perchè da allora il mondo non è stato più lo stesso , e non credo che per i prossimi anni ci si possa aspettare grandi miglioramenti. Sono stato spesso in quel di New York , e l’ultima volta in un periodo molto teso e triste della mia vita , New York mi ha rivitalizzato , anche solo per i giorni trascorsi li.New York è una meta per tutto l’anno (anche se eviterei i giorni che vanno da fine gennaio a metà febbraio per via della neve).Se posso permettermi , se non avete un Budget elevatissimo ,allora optate per alberghi fuori da Manhattan , o meglio ancora optate per un appartamento , sono comodi e più  economici ,la spesa per l’hotel potrebbe essere la più costosa del viaggio .Se invece non avete problemi di Budget allora divertititevi a New York potete fare tutto ciò che vi pare…….Buon Viaggio

img596

dsc_0159
Freedom Tower
Annunci

27 thoughts on “WTC before and After

      1. Non pensò che ci siano segreti , però a volte la voglia ci fa superare le paure , una mia amica prendeva sui voli a lungo raggio una bella pillola e si risvegliava quasi a destinazione , ma ti capisco benissimo , Rebecca invece ha dalla sua il fatto di percepire l’aereo come un posto dove ci si diverte 😀😀😀😀

        Liked by 1 persona

  1. Basta anche ‘allungarsi’ nel Queens dove sì trovano alberghi di ottima categoria a metà prezzo che a Manhattan. Oppure allungarsi nei paesi circostanti attraversato l Hudson raggiungibili con le metropolitane efficientissime in 20 minuti.
    Io abitavo a Queens Boulevard e lavoravo all’Empire State Building al quarantasettesimo fai piano per la Fiat us representative.
    Sheranotborninusa

    Liked by 1 persona

      1. Stepfather americano Villa a new city sulla Palisade Parkway università finita al City College hostess un anno per l’America Airlines poi un anno e mezzo alla Alfa Romeo di Los Angeles e prima ancora due anni a New York alla Fiat us representative. Rientrata in Italia ea Roma per amore di cui resta solo un amatissimo figlio.
        Perdona la sinteticità ma non mi piace parlare di me se non agganciando mi ha qualche episodio.
        Sherabientot

        Liked by 1 persona

      2. Di certo hai avuto questa parte della tua vita interessante e movimentata , non volevo indurti al racconto , mi piaceva l’idea di una vita nella Grande mela , anche se immagino non sia facile come possa sembrare , per l’amore almeno ti è rimasto un figlio amatissimo , talvolta non rimane nulla ☺️

        Mi piace

      3. Il segreto caro Massimiliano di una vita equilibrata se non addirittura serena e di mantenere nel tempo il positivo di ogni situazione anche quella che più ti ha ferito.
        Il vivere a New York in particolare è diventato difficoltoso soprattutto negli ultimi 20 anni per quella che ormai è una parola per ogni occasione ovvero globalizzazione che anche tu con le esperienze dei tuoi viaggi hai constatato rende più accessibili e meno magici certi momenti e certe realtà.
        Sherabientot

        Liked by 1 persona

      4. Se di segreto vogliamo parlare o meglio di segreti per vivere una vita equilibrata e serena (ma anche felice perchè no ) ce ne sono molti o meglio ognuno ha i suoi , io credo e ne sono fermamente convinto che per vivere serenamente bisogna trovare un equilibrio interiore e con gli altri che solo la consapevolezza di ciò che si vuole può dare , ma ci addentraimo nella psicologia e ognino e fatto a modo proprio sopratutto vive a modo suo e con le sue emozioni le situazioni , tutti hanno avuto alti e bassi nella vita , a volte mediamente alti e talvolta mediamente bassi , l’importante non stare troppo in “altalena” . Per il resto condivido , (senza demonizzare la parola) la Globalizzazione ha tolto molto charme a certi luoghi e certe cose , che una volta erano straordinarie ed oggi sono ordinarie……..che differenza tra la mia prima volta a NYC nel luglio del 1992 e l’ultima durante l’Indian Summer del 2015 …un abbraccio

        Mi piace

  2. Certo che ne devi avere di soldi per avere girato tutto il mondo o lo prendi da “pinterest” ? Comunque sono posti stupendi 😉 Non amo molto i grattacieli ma ne vorrei vedere uno a parte quelli di Milano che ho già potuto vedere, il Pirellone per esempio dove da Locarno un nostro aeroplano ne ha distrutto un intero piano non molto dopo lì 11 Settembre ma era un puro caso e non atto terroristico ovviamente.

    Liked by 1 persona

    1. Chiaramente prendo tutto da Pinterest e sono anche pieno di soldi 😀😀😀😀😀😀 a parte questo , credo che per viaggiare innanzitutto serva una grande passione e le passioni non hanno prezzo , diciamo che io sono un buon pianificatore 😀😀😀

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...