Mini Guida di Seattle

In tanti conoscono la mia passione per gli States e per il continente Nord Americano in generale , Canada Compreso , ma chi mi conosce o ha imparato a farlo sa che ancor di più amo la parte Ovest del Continente , qui si trova la città di qui parliamo oggi in questa mini guida , Seattle , la città della pioggia , della Microsoft , della Boeing , della musica Grunge , di Sturbucks e Amazon e di tante altre cose . Prima di tutto voglio dirvi che ho iniziato ad amare Seattle ancor prima di Microsoft e del grunge , seguivo Shawn Kemp Gary peyton e Detlef Schrempf e i Seattle Supersonic (che oggi non ci sono più) e le meraviglie di quella splendida squadra di Basket che incantava nella Nba della fine degli anni 80 . Tornando alla città và appunto ricordata che si tratta quasi di un pozzo di San Patrizio , qui sono appunto nate la Boeing , la più grande azienda produttrice di Aerei  (visitabile) , la Microsoft di Mr Gates e il movimento Grunge , che ci ha regalato i Pearl Jam e i Nirvana su tutti . La città è una piccola metropoli moderna con tanti angoli e spazi verdi che la rendono un vero gioiello ,  offre molto e può essere utilizzata benissimo come base per un bel viaggio nelle zone limitrofe , qui siamo a circa due ore di auto da Vancouver , vicini molto vicini ai bellissimi parchi di North Cascades e Olympic National Forest , una floresta pluviale decisamente meravigliosa . Non perdetevi il simbolo della città : Space Needle in Broad Street , costruito per l’Expo del 1962 , da allora consente di ammirare la città e le aree circostanti dall’alto della sua terrazza a circa 180 metri d’altezza . Insomma Seattle è una città moderna e giovane che saprà conquistarvi sicuramente .

 

Hotels

Ci sono tutte le più grandi catene internazionali , con prezzi e standard , ma si possono trovare anche Motels economici , per quanto possa risultare economica una città come Seattle , potreste anche preferire dormire nelle zone limitrofe , come Tacoma (nella zona dell’aeroporto)  ricordate che qui si paga la tassa di soggiorno , cosa che ormai inizia rapidamente  a diffondersi non solo negli States , ma anche in Italia

Cibo

Siamo in America quindi si trova un pò di tutto , si può mangiare splendidamente e spendere tanto si può mangiare bene spendendo il giusto , a Seattle troverete di certo quello che vi piace di più , vi posso consigliare un paio di ristoranti Italiani dove si mangia decisamente bene , uno abbastanza caro , l’altro con prezzi nella media degli States , il primo è un locale elegante e con una cantina di tutto rispetto , si chiama Barolo , qui troverete un ambiente giovane e una cucina di buon livello , i prezzi nella media di un buon ristorante di Milano , il secondo non lontano dal Seattle Acquarium si chiama Etta’s Seafood , ottimo pesce e servizio degno di un buon ristorante , prezzi onesti per quello che si mangia pesce in tutte le salse e ben cucinato .

Trasporti

Il Sistema di trasporti di Seattle si stà velocemente mettendo al passo con la modernità della città , una metropolitana leggera , tram e autobus e soprattutto la splendida Monorotaia costruita per l’Expo del 1961 e oggi completamente automatizzata , la città non ha il traffico congestionato delle grandi città Americane ,quindi i trasporti risultano essere efficienti e puntuali , oltrechè innovativi , i taxi come in tutti gli Stati Uniti sono abbastanza economici e largamente diffusi , insomma ovunque vogliate andare a Seattle non farete molta fatica .

Da Non Perdere

Devo essere sincero , qui mi trovo molto bene , in generale in tutti gli Stati Uniti ho una sensazione di euforia che pervade la mia anima quindi sono ben predisposto verso gli Americani in generale , non che qui non ci siano pericoli , tutt’altro , ma qui a Seattle la vita scorre tra una pinta e un pezzo di musica grunge e forse anche il tasso di disoccupazione molto basso(sotto il 3%) rende l’atmosfera più tranquilla . Gli Spazi sono abbastanza ampi e la città è comunque a misura d’uomo , somiglia un pò a San Francisco specialmente nella parte del Waterfront  (anche se la baia di Frisco è un altra cosa) .

 

Space Needle dalla terrazza posta in cima si gode di una meravigliosa vista a trecentosessanta gradi sulla città , sulla sua Skyline , se il cielo è particolarmente terso potreste imbattervi all’orizzonte nel Mt Rainer , lo Space Needle fù costruito per l’expo del ’61 , oggi è uno dei simboli della città .

 

Pioneer Square La Piazza della Old Town di Seattle , con alcuni Totem e spazi dove ci si può fare anche una bella partita di scacchi (io non sò giocare ) , con scacchi di dimensioni “umane” , gli edifici della città vecchia contrastano i lussuosissimi grattacieli dell new town , un bel vedere.

Hammering Man All’esterno del museo d’arte di Seattle , troverete questa opera dell’artista J.Borofsky , alto cinquanta metri e decisamente un icona della città .

Marvin’s Garden in Titanic Ave , troverete questo giardino famoso soprattutto per la centennial Bell , nella torre che era il municipio di Seattle

Monorail Un giro in questo particolare mezzo di trasporto pubblico ve lo consiglio vivamente , sospesi a qualche metro da terra , comoda per andare e venire dallo Space Needle al centro cittadino , da noi non esiste nulla di simile e anche se il tragitto è breve non è una cattiva idea .

Hiriam M.Chittenden Locks se volete vedere i salmoni risalire il fiume , questo è il posto ideale in città , fuori dal movimento del centro con le sue vie trafficate , qui troverete un oasi di tranquillità immersa nel verde del parco .

Pike Place market Molti lo considerano il vero fulcro della città , per altri non è nient’altro che un Mercato e in effetti lo è , ma è molto folcloristico e si possono trovare un sacco di cose interessanti , per esempio io ho comprato a 2 dollari “Chronicle of the World ” un volume che pesa almeno dieci chili con la storia del mondo (fino alla fine degli anni 80 del novecento) in articoli di Giornale ……andateci si mangia anche bene e alcuni ristoranti hanno una bella vista sull’o

Questo slideshow richiede JavaScript.

ceano

Conclusioni

Molto carina Seattle , tra le cose da fare , ma dipende dal tempo che avete , potreste decidere di passare una gioranta alla Boeing , o alla Microsoft o ancora visitare il primo bar di Sturbucks in tutti gli Stati Uniti (nel mondo di conseguenza) , potreste andare a cercare le vie e gli angoli remoti dove Eddie Wedder e i suoi Pearl Jam (li adoro) e Kurt Cobain con i suoi Nirvana hanno dato vita ad uno dei movimenti musicali più interessante degli Ultimi trent’anni , al Tacoma International Airport , lo scalo areoportuale di Seattle , troverete una gigantografia con la Storia del Seattle Boy più famoso , Jimy Hendrix , insomma Seattle è città giovane , ma piena di vita e soprattutto uno dei luoghi  ideali dove vivere …….Buon Viaggio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pillows of Cook Islands

Giusto per augurarvi una buona settimana andiamo in un luogo dove le acque turchesi e i fondali marini sono considerati a ragione l’ultimo paradiso terrestre ,le Isole Cook , sono situate tra la Polinesia e le Isole Tonga , un piccolo arcipelago di circa 15 isole , nel posto più bello del mondo ……i Mari del Sud .Sono comodamente raggiungibili con voli da Los Angeles Sydney e Auckland in Nuova Zelanda , Rarootonga è l’isola principale , con un verde Lussureggiante , valli e ruscelli che la Rendono un Eden icomparabile , Aiutaki ha una laguna che la rende meta preferita per le lune di miele .Il mare alle Cook è “sconvolgente” , i colori turchesi ,le sabbie bianchissime il clima temperato tutto l’anno meravigliose barriere coralline e pesci multicolori ……..Se volete visitare questi luoghi senza svenarvi dall’Italia dovreste eseere o in California , Los Angeles o San Francisco è indifferente o  meglio ancora sulla costa Est dell’Australia , da Cairn per esempio si vola con pacchetti all inclusive a prezzi che noi ci sogniamo , questo giochetto lo avevo fatto quando sono stato in Polinesia , risparmiando il 50 % , un pò come da Miami per le Bahamas ……..Buon Viaggio

maggiori info al sito : http://www.isolecook.org

Rarootonga
Aiutaki

Maya…..Chichen Itza

Questa parte di Messico , si presta a un viaggio “on the road” che può finire con qualche giorno di relax sulla parte Caraibica del golfo affacciato sul mar dei caraibi . Tra Mexcal e Tequila , tra una pietanza messicana e l’altra sorgono molti dei più bei siti Maya ,qui a circa ducento chilometri dalla capitale dello stato dello Yucatan , Merida , sorge la città  più imponente , il sito Maya più conosciuto al  mondo Chichen Itza. La grande Piramide simbolo di questo sito Archeologico , dedicata al grande capo Kukulkan, l’antico capo rappresentato dalla forma di un serpente. Durante il solstizio di primavera luce ed ombre pomeridiane creano un serpente in movimento che in circa trenta minuti scende sino alla base della piramide , uno spettacolo molto particolare dato dall’allineamento della Piramide. Il Sito di Chichen Itza  è sotto la protezione dell’Unesco è stato dichiarato patrimonio dell’umanità nell’ormai lontano 1988……comein tutti i siti culturali di epoche passate , questo luogo ha qualcosa di mistico e di surreale , un luogo incantevolmente incantato…….Buon Viaggio

,

Una passeggiata tra i boschi 

Sulla cima del monte verità  a pochi passi da Ascona nel Canton Ticino , si trova un incantevole percorso tra i boschi che si dirama in tanti altri , il principale è il sentiero delle sculture , un parco  per tutti di circa tre chilometri , con aree attrezzate per barbecue , le sculture in legno di alcuni artisti ticinesi , sono molto ben fatte , per i più audaci c’è un bellissimo percorso vita con angoli dove fare allenamenti specifici , insomma una piccola gita oltre confine decisamente diversa …..Buon Viaggio 

O

Sunset and Sunrise 

Una volta per fare scatto come questo ci volevano , una Buon macchina , qualche filtro e la bravura del fotografo , oggi basta un telefono di ultima generazione e non è un bene……però che bello il sole che si lascia catturare in alcuni momenti …..buona giornata e Buon Viaggio 

Emù ?? che famo ??

Mentre mi gustavo le mie patatine e una Freschissima Castlemaine , si avvicina uno sconosciuto piumato , al momento mi spapvento un pò , mai visto da vicino un Emù  (il fratello Australiano dello Struzzo) , ma poi mi rilasso , gli lascio mangiare le mie patatine e lui ,una volta terminato il pasto , come è arrivato se ne và. Una splendida esperienza in quel di Brampton Island isola sulla barriera corallina ad un paio di ore dalla cittadine di Mackay nella parte centrale del Queensland , giusto qualche anno fà…..Buona giornata e non prendetevi troppo sul serio , ma per davvero ……Buon Viaggio

img568

Scatto D’Annata S come Sydney

Il mio primo viaggio in Australia , tanti chili fà , tantissimi capelli fà , ma purtroppo anche e sopratutto tanti anni fà , l’Australia un luogo merviglioso , Sydney una bellissima città , in questo primo viaggio ci “sparammo ” in macchina tutta la costa sino a Port Douglas , la barriera corallina , gli aborigeni (come gli indiani d’america ) i Canguri , i Koala e tanto altro .

img528

Il pensiero in viaggio 

Mi piacerebbe fare un po’ di ordine tra le mie categorie , anche e soprattutto per crearne una che si chiamerà l’aforiama del viaggiatore ……che ne dite ?  A proposito del pensiero del maestro sono d’accordo e voi ….Buon Viaggio