Scatto D’Annata U come Underground

Siamo nel luglio del 2000 , quasi un ventennio , mamma mia , una metropolitana ultra moderna quella di Singapore , le porte che di vetro che si aprono solo all’arrivo del treno , un sistema che non permette , se non scavalcando , l’accesso alle rotaie , una sicurezza per i cittadini , a Milano , giusto per fare un esempio ci sono solo sulla linea 5 , l’ultima costruita , vuol dire che siamo  indietro di un ventennio ??? si anche di due direi …..Buona calda giornata e Buon Viaggio

 

 

img224

MWT Best things To Do : Milano

Ci sarebbe molto da parlare di questa città , la mia città quella dove sono nato , quella dove sono cresciuto , quella dalla quale nonostante tutto non riesco a staccarmi , quella che mi manca quando non sono in Italia , insomma Milano . Milano c’era ai tempi dell’Impero Romano , ma nonostante tutto è sempre stata sottovalutata , una città che nonostante il grande patrimonio storico ha subito la rivalità culturale con Roma , ma anche con altre città italiane , ingiustamente a parer mio , ma tutto questo è accaduto nel periodo Pre Expo , il 2015 , ha cambiato notevolmente le cose , Milano da allora ha visto un incremento incredibile dei viaggiatori di tutto il mondo , arrivando anche a superare la capitale per visitatori , io ritengo da sempre Roma la città più bella del mondo , ma credetemi se vi dico che anche Milano ha molto da offrire . Ci siamo dati uno standard per il quale , proponiamo le dieci cose migliori da vedere in ogni luogo , quindi anche se vorrei metterne cento , mi limiterò a rispettare le regole , almeno per questa volta .

  1. Il Duomo : Non si può non cominciare con la più famosa tra le chiese meneghine , il Duomo di Milano , detto anche Cattedrale di Santa Maria Nascente è una delle chiese più grandi al mondo e un superbo esempio di gotico , le sue guglie imperiose e la madonna che domina la città sono famose , ma anche il suo interno è incredibilmente bello , il colonnato è impressionante , qui ci hanno lavorato grandi artisti , come il Bramante e Pellegrino Tibaldi . l’anno di inizio dei lavori è il 1386 , solo aver pensato ad una costruzione così imponente , fa di quegli uomini dei veri eroi . La piazza del Duomo è assolutamente da non perdere , come la salita tra le guglie per andare a vedere Milano dall’alto e la sua madonnina .
  2.  Il Castello Sforzesco : Uno dei manieri medievali meglio tenuti del paese , un gioiello voluto da Francesco sforza nel XV secolo , al suo interno ci sono molte cose da fare , si può anche passeggiare sulla ghirlanda , la cinta muraria originaria , ma bisogna prenotare , così come visitare le segrete e la parte sotterranea del castello ( io per esempio non l’ho ancora fatto) , l’esterno è decisamente imponente oltreché meraviglioso . Al suo interno , in quella che è la corte ducale , ci sono molti musei di interesse storico e nazionale , alcuni come la pinacoteca del castello vantano , quadri del Mantegna , del Tiepolo e di tanti altri grandi artisti italiani e non , qui si trova anche la Pietà del Rondanini di Michelangelo , il museo della preistoria , ma anche il museo egizio , che non è come quello di Torino , ma vale la pena visitarlo . la Piazza d’armi   da il senso della grandezza degli Sforza e di quanto fossero potenti i signori di Milano in quel periodo .
  3. Galleria Vittorio Emanuele II : Praticamente attaccata a Piazza del Duomo , la Galleria la unisce con piazza alla Scala , e Palazzo Marino , il palazzo storico sede del Comune di Milano . Galleria Vittorio Emanuele e i suoi portici , ospitano alcune delle Griffe più importanti e alcuni negozi storici di Milano . Le attività commerciali sono senza dubbio il Leit Motiv di questo luogo , oltre al mosaico del Toro , sul quale in molti , milanesi e non fanno tre giri sulle palle del Toro (una delle tante figure sui pavimenti di mosaico) perché di buon auspicio , si arriva sino a piazza San Babila in un susseguirsi di vetrine .
  4. San Maurizio al Monastero Maggiore : La mia chiesa preferita della città , quella che viene anche chiamata la cappella sistina dei milanesi . Uno splendido luogo vicino al museo archeologico , attaccato in realtà , con degli affreschi di Bernardino Luini da lasciare senza fiato . bellissima l’Aula delle monache , attribuita a Vincenzo Foppa , spettacolare l’organo del cinquecento , qui ci sono una decine di cappelle affrescate e dedicate alle monache dell’ordine Benedettino .
  5. Le Colonne di San Lorenzo : Davanti al piazzale di questa chiesa millenaria , si trovano i resti delle Colonne Romane , chiamate così perché sorgono dinnanzi la basilica di San Lorenzo , una basilica costruita sulle ceneri del tempio di Ercole voluto dall’Imperatore Massimiano . Sul piazzale della chiesa si trova anche una statua bronzea di Costantino , costruita nel 1937 e gemella della statua dello stesso imperatore , custodita a Roma , nella chiesa di San Giovanni in Laterano , che però è del IV secolo.
  6. Piazza Gae Aulenti : Il Restyling di questa zona di Milano è stato veloce e incredibile e tutt’ora in corso , in questa Piazza , ci sono la Torre dell’Unicredit , che è il grattacielo più alto d’Italia e ha una terrazza panoramica dalla quale vedere Milano dall’alto . Qui si vedono quasi tutti i grattacieli di Milano e la zona , che è quella di Porta Nuova , ha completamente cambiato il suo look , grazie anche alla presenza di molte aree verdi e del Bosco Verticale , uno dei grattacieli più belli del mondo . Questa per me , rimarrà per sempre la zona Ex-Varesine , il Luna Park dove quasi tutti i bambini milanesi venivano a passare le giornate del week end , tra la gli anni settanta e gli anni ottanta .
  7. I Navigli : Certo il fascino delle lavandaie o delle merci che arrivavano da Pavia , lungo questo corso d’acqua doveva essere incredibile , ma anche oggi nonostante questa sia senza se e senza ma , la zona più movimentate delle notti del week end Milanese , ha il suo perché . Lungo il Naviglio si alternano una marea di locali , librerie , negozi di dischi e anche tante gallerie d’arte di pittori e artisti , che qui , specialmente nei cortili , espongono i lori splendidi lavori , che spesso parlano di Milano . Qui ci sono anche delle splendide chiese , come quella di San Cristoforo , un piccolo gioiello gotico del XIII secolo .
  8. La Pinacoteca Ambrosiana : Sono particolarmente affezionato a questo splendido luogo (   mena famoso della pinacoteca di Brera , ma a mio modestissimo parere molto più bella e meno affollata) , forse perché durante una visita ho conosciuto Lella mia moglie , ma oltre a questo che già varrebbe molto , c’è molto da vedere in questo luogo che nasce per volontà del Cardinale Federico Borromeo intorno al 1600 e che nasce soprattutto come Biblioteca , ed in effetti ancora oggi è così , già nel XVII questa biblioteca si componeva di oltre trentamila stampati e oltre 8000 manoscritti comprati in ogni parte del mondo tra i quali i manoscritti di Leonardo , dei quali dopo le razzie di Napoleone rimane solo il Codice Atlantico. La Pinacoteca  ha una bella collezione di dipinti del XIV e XV , il famoso quadro di Leonardo ” Ritratto di un musico” ed la celebre ”  Canestra di Frutta” del Caravaggio sono alcuni dei quadri di pregio che questo posto incantato conserva . La bellissima collezione che il cardinale Borromeo ha donato , e tanti quadri di Leonardo , Botticelli , Luini ,Caravaggio ,Tiziano e molti altri ancora fanno di questo posto nel centro di Milano a qualche passo da piazza del Duomo un importante centro della cultura Italiana e Mondiale
  9. Il Quadrilatero della Moda : Non male questo angolo di Milano in zona Brera/Garibaldi , conosciuto in tutto il mondo , la via dello shopping più famosa al livello planetario , le vie che lo compongono , sono le famosissime Via Monte napoleone , Via della Spiga e le meno note ai più , corso Venezia (per Milano e l’Italia molto più importanti) e via Manzoni , la zona che racchiude tutti i grandi marchi della moda italiana e mondiale , tra enormi “Maison” e palazzi storici , qui non di rado vedrete Giapponesi , Arabi e Russi acquistare nelle grandi boutique , noi invece ci limitiamo a guardare
  10. Santa Maria Delle Grazie : Nella Parte bassa del Corso Magenta , quella che da piazzale Baracca va verso il centro , si trova questa meravigliosa Basilica , costruita grazie alla volontà degli Sforza , Iniziata da Francesco Sforza e terminata dal figlio di lui Ludovico detto il Moro . Qui sono evidenti i due stili , il primo quello dell’architetto Solari , Gotico e il secondo quello del Bramante , spettacolari sono i chiostri esterni alla chiesa , ci sono molto chiese o basiliche , anche a Milano , che sono belle tanto quanto o più di questa , ma qui , nell’attiguo ex convento Benedettino , si trova il  Cenacolo Vinciano , una delle opere più incredibili che la storia ci abbia lasciato , prenotate con mesi di anticipo , la visita al Cenacolo e non ve ne pentirete , l’emozione inizia non appena metterete piede all’interno del convento .

Credetemi , Milano è una città che ha molto da offrire , io qui ho solo suggerito alcuni luoghi , ma ce ne sono molti altri , ci sono molti palazzi storici , fondazioni e biblioteche storiche che offrono una miriade di possibilità , eventi culturali , sportivi e musicali in una delle location più belle del nostro paese . Vi lascio un Video di Metropoli e vi rimando alla categoria Milano dove pubblichiamo tutto quello che c’è da sapere sulla città ….Buona giornata  e Buon Viaggio

 

 

Finalmente un bel tramonto

Da giorni aspettavo questi colori , quasi una settimana di sola acqua , ma soprattutto con grigiore mattino e sera , ma basta stare allerta per trovare i colori che cerchiamo , così , stasera , mentre stavo sistemando alcune cose sulla scrivania , guardando fuori dalla finestra , ho notato questi baffi rosa tra le nuvole , e mi son chiesto , vuoi dire che …. ed ecco qui questo splendido tramonto , buona giornata e Buon Viaggio

Music For Travelers ” The Call Up” The Clash

Una delle più belle canzoni dei Clash , almeno per i miei gusti , l’album triplo Sandinista uno perla del Post Punk e del rock in generale , quello targato anni ottanta , un triplo album dal profumo di rivoluzione di ribellione , molto politico , un grandissimo Joe Strummer . Un pezzo molto attuale , un rock profondo , insomma un pezzo di musica incredibile …..buona serata e Buon Viaggio

 

 

Signals From The Planet ” Hell’s Kitchen ” Manhattan NYC

Questo enorme quartiere , che va dalla 9 Av alla 11 AV , che parte dalla 34th st e arriva quasi sino a Central Park , nella parte ovest di Midtown a Manhattan , è una delle zone storiche di New York , un luogo che ha visto da sempre convivere , non sempre pacificamente etnie di mez zo mondo , Italiani , Irlandesi , Indiani , ispanici , Russi e tantissimi altri hanno fatto la storia di questo quartiere . Questo foto  , della fine di Settembre del 2015, in piena Indian Summer . In quel periodo , proprio nella parte di Hell’s Kitchen che si affaccia sul fiume Hudson  c’era in atto una vera e propria rivoluzione , molti dei vecchi stabili sono stati buttati giù , per far spazio a lussuosi grattacieli residenziali e non , oltre cinque milioni di metri quadrati erano un cantiere immenso , e credo che oggi Hell’s Kitchen non sia più lo stesso luogo che ho visto nelle mie passeggiate in quest’angolo di Manhattan , se qualcuno ci è stato e mi da qualche aggiornamento , ne sarei felice , altrimenti attenderò il mio prossimo viaggio nella grande Mela …..Buon Pomeriggio e buon Viaggio

 

 

 

dsc_0074.jpg

Chiesa di San Bernardino alle Ossa Milano

In via del Verziere , proprio adiacente a Piazza Santo Stefano , si trova la chiesa di San Bernardino alle Ossa. Questa chiesa ha due splendide particolarità : la prima è l’affresco della fine del seicento di Sebastiano Ricci, lo stesso che affrescò il soffitto del salone azzurro del palazzo Schönbrunn di Vienna . La seconda è la piccola cripta che contiene delle ossa umane , che alcuni dicono siano di alcuni Milanesi che , guidati da Sant’ Ambrogio combatterono e scacciarono gli Ariani . Una chicca nel centro del capoluogo Meneghino per veri intenditori .Buona serata Buon Viaggio

Books For Travelers “ La Piramide di Atlantide “ T. Greanias

Di questo libro mi innamorai al primo colpo , una storia d’avventura pazzesca , ambientata in quello strepitoso angolo di mondo che è l’Antartide , il primo capitolo di una trilogia che parte alla grande per scemate leggermente , ma questo primo episodio vale tutta la serie , un grande Greanias , che qui vale tranquillamente , Cussler o Rollins …..Buona serata e BuonViaggio